Tassi ipotecari: previsioni ed andamento

Avete domande sui tassi ipotecari? Siamo qui per aiutarvi, presentandovi tutti gli aspetti più importanti dell’argomento.

Tassi d’interesse: il contesto attuale

In una prospettiva di lungo termine, ci troviamo in un contesto caratterizzato da tassi d'interesse elevati.

Nel 2022, l'inflazione ha registrato una brusca accelerazione, issandosi sino a un picco del 3,5%. Di conseguenza, la Banca nazionale svizzera (BNS) ha innalzato il tasso d'interesse di riferimento per cinque volte consecutive, portandolo all'1,75%. Grazie a queste misure, nei mesi scorsi l'inflazione ha fatto segnare una notevole frenata ed ora è al di sotto della soglia del 2%, attestandosi nell'area di stabilità dei prezzi definita dalla BNS.

La BNS ha abbassato il tasso guida di 25 punti base a marzo 2024. Se l’inflazione rimane entro l’intervallo auspicato e le altre banche centrali iniziano il loro ciclo di riduzione dei tassi d’interesse, è probabile che la BNS riduca ulteriormente il suo tasso guida nel 2024.

Il tasso di interesse di riferimento è il tasso attraverso il quale le banche centrali influenzano il comportamento delle banche commerciali, dato che anche le banche devono prendere in prestito denaro. Il livello del tasso d'interesse di riferimento ha quindi un impatto significativo sul livello dei tassi d'interesse ipotecari.

Previsioni sui tassi: Quali sono i pro e i contro di un ulteriore taglio dei tassi d’interesse?

Aggiornato al 23.05.2024

L’andamento laterale dei rendimenti dei titoli di Stato svizzeri e degli interessi ipotecari iniziato a marzo è proseguito anche a maggio. I mercati obbligazionari continuano a ritenere che la Banca nazionale svizzera (BNS) abbasserà il tasso guida all’1 percento nei prossimi 12 mesi.

La prossima valutazione di politica monetaria della BNS è prevista per il 20 giugno. Mentre l’economia statunitense registra un andamento migliore del previsto e, pertanto, i primi tagli dei tassi d’interesse non avverranno probabilmente prima della seconda metà dell’anno, la Banca centrale europea ha già comunicato l’intenzione di abbassare il tasso guida a giugno, aumentando le probabilità di un’ulteriore riduzione anche da parte della BNS.

Con un tasso dell’1,2 percento quest’anno e dell’1 percento l’anno prossimo, l’inflazione svizzera dovrebbe rientrare nell’intervallo target della BNS. In questo contesto, l’attuale tasso guida dell’1,5 percento è un po’ troppo alto, il che depone a favore di una riduzione dei tassi.

Per questi motivi riteniamo, come i mercati obbligazionari, che a giugno la BNS abbasserà il tasso guida all’1,25 percento. È probabile che a settembre seguirà un ulteriore taglio. Poiché il mercato obbligazionario tiene già conto delle riduzioni previste, è probabile che i tassi d’interesse svizzeri a lungo termine registrino un andamento laterale nei prossimi trimestri. Gli interessi ipotecari legati al SARON, invece, beneficeranno probabilmente di due ulteriori riduzioni da parte della BNS nei prossimi trimestri.

Il tasso guida per le ipoteche pertinente alle pigioni rimarrà probabilmente al livello attuale dell’1,75 percento nei prossimi 12 mesi in quanto si prevede che il tasso d’interesse medio sottostante rimanga stabile nonostante la riduzione del tasso guida a marzo e le ulteriori riduzioni previste.

Andamento dei tassi d'interesse a lungo termine in %

L'andamento dei tassi d'interesse è sempre soggetto a forti fluttuazioni nel corso di un ciclo. Queste fluttuazioni possono essere innescate da vari fattori. L'ultima inversione di tendenza si è verificata nel 2022 ed è stata caratterizzata dai seguenti eventi:

  • Reagendo alla forte ondata inflazionistica seguita alla pandemia e alla guerra russa in Ucraina, nel 2022 la BNS – al pari di altre banche centrali – ha iniziato ad aumentare il tasso d'interesse di riferimento, innescando così un notevole incremento dei rendimenti obbligazionari.
  • Per frenare l'inflazione elevata, nel 2023 la BNS ha continuato a innalzare i tassi di riferimento, facendo permanere i rendimenti su livelli elevati. Verso la fine del 2023, l'inflazione è diminuita in modo significativo, favorendo un forte calo dei rendimenti in previsione di un futuro allentamento monetario. Nel marzo 2024, la BNS ha ridotto il tasso guida di 25 punti base.
  • I rendimenti odierni riflettono già i tagli dei tassi nel 2024. Pertanto, il potenziale per un ulteriore calo nell'anno in corso è molto limitato. Tuttavia, qualora l'inflazione o la crescita si rivelassero più sostenute del previsto, i rendimenti potrebbero puntare nuovamente al rialzo.

Previsioni sui tassi in cifre

Tassi

Tassi

23.05.24

23.05.24

30.06.24

30.06.24

31.12.24

31.12.24

30.06.25

30.06.25

31.12.25

31.12.25

Tassi

SARON

23.05.24

1.46

30.06.24

1.25

31.12.24

1.00

30.06.25

1.00

31.12.25

1.02

Tassi

Swap 3 anni

23.05.24

1.21

30.06.24

1.14

31.12.24

0.95

30.06.25

0.86

31.12.25

0.91

Tassi

Swap 5 anni

23.05.24

1.20

30.06.24

1.12

31.12.24

0.98

30.06.25

0.91

31.12.25

0.96

Tassi

Swap 10 anni

23.05.24

1.26

30.06.24

1.22

31.12.24

1.09

30.06.25

1.06

31.12.25

1.12

Fonti: Bloomberg, UBS Switzerland AG
Vi preghiamo di considerare che il tasso d’interesse indicato costituisce in parte una previsione e quindi può subire modifiche verso l’alto o verso il basso.

Cosa succederà ai tassi d’interesse dei mutui?

Le nostre previsioni sui tassi d’interesse vi informano mensilmente sull’attuale livello dei tassi d’interesse e sulla loro evoluzione - gratuitamente via e-mail.

  • Abbonamento gratuito
  • Cancellabile in qualsiasi momento

In che modo il tasso d'interesse ipotecario influisce sulla vostra ipoteca

Il tasso d'interesse ipotecario è uno dei fattori più importanti nella scelta di un'ipoteca. Questo fattore incide sui pagamenti mensili e sul costo totale del prestito.

L'inflazione ha toccato un picco nel corso del 2022, arrivando a superare il 3%. I tassi d'interesse sono aumentati di pari passo, favorendo un conseguente rialzo dei tassi ipotecari. In generale, più basso è il tasso di interesse, più conveniente è l'ipoteca.

Tuttavia, attualmente il tasso d’inflazione annuo è inferiore, tra l’1,0% e l’1,5%, e la politica monetaria è restrittiva all’1,5% e, di conseguenza, le previsioni prospettano un ulteriore calo.

Fattori economici che influenzano i tassi d'interesse ipotecari

L'ammontare dei tassi ipotecari in Svizzera dipende da diversi fattori. Eccone una panoramica.

Tuttavia, pur conoscendo tutti questi fattori, prima di muoversi è consigliabile affidarsi alle solide analisi svolte dagli istituti finanziari.

Consulenza competente e adatta alla vostra situazione

  • Contattate il vostro o la vostra consulente direttamente tramite E-Banking
  • Ricevete un’offerta individuale sui tassi d’interesse
  • Ricevete una consulenza - per telefono, video o direttamente in filiale

La situazione dei tassi d'interesse come fattore determinante per la vostra ipoteca

Al momento di scegliere la strategia ipotecaria, per individuare quella più adeguata bisogna tener conto di numerosi fattori.

I fattori più importanti sono:

L’attuale contesto di tassi determina la situazione da cui si parte e l'importo degli oneri ipotecari al momento della stipula di un'ipoteca fissa. Con un'ipoteca SARON, invece, finanziate l'acquisto dell’abitazione di proprietà con un tasso d'interesse basato sulle fluttuazioni del mercato monetario che si modula in base all'andamento dei tassi.

Le aspettative in materia di tassi contribuiscono ad elaborare gli scenari per determinare l'importo dei futuri oneri finanziari. La tabella seguente fornisce una prima indicazione di quale tipo di ipoteca potrebbe essere offerta tenendo conto dell’attuale livello dei tassi d'interesse.

Livello dei tassi

Livello dei tassi

Ipoteca fissa breve

Ipoteca fissa breve

Ipoteca fissa media

Ipoteca fissa media

Ipoteca fissa lunga

Ipoteca fissa lunga

Ipoteca SARON

Ipoteca SARON

Livello dei tassi

Alto

Alto

Ipoteca fissa breve

adeguata a secondo del caso

Ipoteca fissa media

non adeguata

Ipoteca fissa lunga

non adeguata

Ipoteca SARON

adeguata

Livello dei tassi

In ribasso

In ribasso

Ipoteca fissa breve

adeguata a secondo del caso

Ipoteca fissa media

non adeguata

Ipoteca fissa lunga

non adeguata

Ipoteca SARON

adeguata

Livello dei tassi

Normale

Normale

Ipoteca fissa breve

adeguata

Ipoteca fissa media

adeguata

Ipoteca fissa lunga

adeguata

Ipoteca SARON

adeguata

Livello dei tassi

In rialzo

In rialzo

Ipoteca fissa breve

adeguata a secondo del caso

Ipoteca fissa media

adeguata

Ipoteca fissa lunga

adeguata

Ipoteca SARON

adeguata a secondo del caso

Livello dei tassi

Basso

Basso

Ipoteca fissa breve

adeguata a secondo del caso

Ipoteca fissa media

adeguata

Ipoteca fissa lunga

adeguata

Ipoteca SARON

adeguata

Il vostro profilo ipotecario personale fornisce informazioni sulla vostra tolleranza e propensione al rischio. Se, ad esempio, attribuite grande importanza a un budget fisso ed alla sicurezza, il vostro profilo ipotecario sarà completamente diverso da quello di una persona che segue attivamente l'andamento dei tassi d'interesse e dispone di riserve finanziarie. Allora probabilmente dormirete sonni più tranquilli con un'ipoteca a tasso fisso, che consente di pianificare l'onere degli interessi per un determinato periodo di tempo.

Fattori individuali per i clienti ipotecari

Fattori come il tipo di prestito e la durata di un'ipoteca possono essere selezionati a livello individuale. Naturalmente, a seconda della tipologia di ipoteca e dell'importo, ciò si ripercuote sui tassi ipotecari. Tali oneri dipendono anche in ampia misura dalla solvibilità (merito creditizio) del cliente ipotecario e dal valore e dall'ubicazione dell'immobile.

Conoscendo meglio le opzioni finanziarie a vostra disposizione, avrete maggiori possibilità di ottenere il miglior tasso d'interesse ipotecario.
Il suo team ipoteche UBS

La solvibilità si basa sulla situazione finanziaria della potenziale mutuataria o del potenziale mutuatario. Prima di acquistare una casa, in prima battuta sorge la domanda sull’entità del capitale proprio disponibile: di norma, è necessario disporre di almeno il 20% del valore dell'immobile.

Il rapporto tra capitale proprio e ipoteca viene denominato valore d’anticipo. Un apporto di capitale proprio maggiore può avere un effetto positivo sul tasso d'interesse. Conoscendo meglio le opzioni finanziarie a vostra disposizione, avrete maggiori possibilità di ottenere il miglior tasso d'interesse ipotecario. Vi aiutiamo a scoprire qual è l’ipoteca che fa per voi attraverso poche domande.

Consigli per i clienti ipotecari

Sappiamo, dunque, che i tassi d'interesse ipotecari vengono influenzati da diversi fattori. Allora bisogna chiedersi come seguire nel modo più efficace l’andamento dei tassi per reagire tempestivamente. Ecco alcuni suggerimenti.

FAQ

Potrebbe interessarvi

A vostra disposizione

Fissate un appuntamento per una consulenza non vincolante o telefonateci direttamente in caso di domande.