Investire a lungo termine I tre pilastri per investimenti di successo

Per investire con successo servono 3 elementi: analisi, strategia e disciplina. Un video mostra come funziona.

di Stephan Lehmann-Maldonado 20 gen 2016

«Questo investimento è sicuro e frutta rendimenti da sogno»: se sentite queste promesse, vi si deve illuminare il semaforo rosso. Nei mercati finanziari, infatti, non c’è rendimento senza rischio e nessuna ricetta per un successo garantito. Anche gli specialisti in investimenti più esperti non possono prevedere con sicurezza come si muoveranno le borse. Numerosi studi mostrano tuttavia che il successo a lungo termine negli investimenti si basa su tre fattori: analisi, strategia e disciplina.

Nell’analisi occorre studiare sistematicamente rischi e opportunità di profitto di mercati e investimenti a livello internazionale.

La strategia di investimento stabilisce come un patrimonio venga suddiviso in modo ampiamente diversificato su diverse categorie di investimento (come azioni e obbligazioni) e su diversi mercati. Deve essere tarata sul profilo di rischio e sulle esigenze personali dell’investitore.

Il fattore più importante forse è la disciplina. Una volta scelta, la strategia d’investimento deve essere mantenuta. Persino quando la borsa mostra segni di turbolenza. Occorrono quindi una verifica costante del portfolio e un riadattamento alla strategia.

Far lavorare i professionisti

Per soddisfare tutti questi requisiti, spesso gli investitori privati hanno difficoltà già solo per motivi di tempo. Per questo può essere adatta una «soluzione già pronta». In tal senso sono da intendersi ad esempio i fondi strategici di UBS. In essi sono i professionisti a occuparsi di tutti e tre gli aspetti: analisi, strategia d’investimento e disciplina. Garantiscono che non si insinuino nel portfolio rischi superiori a quelli consapevolmente accettati.

Sistematicamente verso il giusto investimento

Sul mercato troviamo numerose opportunità di investimento. Scoprite passo dopo passo quale fa al caso vostro.

  1. Quali sono i vostri obiettivi finanziari?
  2. Qual è la vostra attuale situazione finanziaria globale?
  3. Che tipo di rischio potete assumervi?
  4. Per quanto tempo intendete investire i vostri soldi?
  5. Quale strategia d’investimento vi corrisponde?
  6. Come volete collaborare con la vostra banca?

Secondo l’esperienza è sensato discutere questi aspetti con un esperto.