Prelievo di capitale Prelievo di capitale dalla previdenza: ecco come fare

Una pianificazione tempestiva del prelevamento in capitale dal 2° pilastro mette al riparo da ogni sorpresa.

16 feb 2017

Bild: iStock

I versamenti di capitale sono ambìti: alcune casse pensioni hanno addirittura modificato i regolamenti, definendo che i prelevamenti in capitale devono avvenire in forma parziale. Studi mostrano inoltre che sempre più assicurati desiderano un versamento di capitale almeno parziale.

I vantaggi del versamento di capitale

Contrariamente alla rendita, il versamento di capitale è tassato a un’aliquota fiscale ridotta. L’imposizione è unica e varia in funzione dell’ammontare del prelievo e del domicilio: un prelevamento in capitale di 300 000 franchi, ad esempio, a Basilea è tassato a 25 862 franchi, a Berna a 19 773 franchi e a Zugo a soli 16 478 franchi.

La vostra checklist per il prelevamento in capitale degli averi previdenziali

Una pianificazione tempestiva del vostro pensionamento vi consente di beneficiare di un onere fiscale inferiore in caso di versamento scaglionato.

  • Prestate attenzione a eventuali termini di preavviso per prelevamenti in capitale.
  • Alcune casse pensioni autorizzano prelevamenti parziali di capitale, se il grado di occupazione viene ridotto progressivamente.
  • A seconda del regolamento di cassa pensione, è possibile che una parte debba essere prelevata come rendita o capitale.
  • Se sono stati effettuati riscatti volontari nella cassa pensione, per i successivi tre anni non possono più essere attuati prelievi sotto forma di capitale.
  • Gli averi presenti su conti 3a possono essere prelevati dall’età di 59 anni (donne) e 60 anni (uomini). Coloro che possiedono più conti 3a possono estinguerli in forma scaglionata su più anni.
  • Un prelievo parziale da un conto 3a/conto di libero passaggio non è possibile. Eccezione: i cosiddetti prelievi PPA (promozione della proprietà di abitazioni), tra cui rientrano ad esempio i prelevamenti in capitale per proprietà di abitazioni a uso proprio o destinati all’ammortamento dell’ipoteca prima dell’età di 59/60 anni.
  • In caso di attività lucrativa, il conto del pilastro 3a può essere mantenuto fino all’età di 69 anni (donne) e di 70 anni (uomini).
  • Per il conto di libero passaggio il prelievo può essere rinviato, a prescindere dall’attività lucrativa, fino all’età di 69 anni (donne)e di 70 anni (uomini).

Ammontare di imposta 2016 per imposte federali, cantonali e comunali

Imposte sui versamenti degli averi delle casse pensioni

Coniugato e senza confessione; tutti i dati in franchi

 

 

Prelievo

300 000

Prelievo

300 000

 

600 000

 

600 000

 

1 milione

 

1 milione

 

Berna

Prelievo

300 000

19 773

 

600 000

49 111

 

1 milione

93 032

 

Basilea

Prelievo

300 000

25 862

 

600 000

57 662

 

1 milione

99 750

 

Ginevra

Prelievo

300 000

18 864

 

600 000

44 699

 

1 milione

80 553

 

Losanna

Prelievo

300 000

29 560

 

600 000

71 862

 

1 milione

130 207

 

Zugo

Prelievo

300 000

16 478

 

600 000

37 910

 

1 milione

66 174

 

Zurigo

Prelievo

300 000

18 252

 

600 000

57 141

 

1 milione

130 003