Pianificazione della successione Come garantire maggiori benefici al coniuge in caso di decesso

Oltre a essere doloroso dal punto di vista emotivo, un lutto in famiglia può comportare anche problemi finanziari per il coniuge superstite.

di UBS Sapere 15 feb 2018

La mancata adozione di misure preventive in caso di decesso può causare difficoltà finanziarie al coniuge superstite, in quanto i coeredi, per esempio i figli, sono soggetti a imposta.

La soluzione di favorire al massimo il coniuge

Per garantire al coniuge superstite la miglior copertura finanziaria possibile, come coppia potete ricorrere a norme concernenti il regime patrimoniale e di diritto successorio per favorire al massimo il coniuge. Poiché ogni situazione familiare è distinta, è consigliabile rivolgersi a un esperto.

In assenza di disposizioni in merito, per legge i coniugi sono soggetti al regime dei beni della partecipazione agli acquisti. Ciò significa che:

  • il coniuge superstite riceve innanzitutto la metà dei beni comuni acquisiti dai due coniugi, di cui fanno parte anche i risparmi accumulati grazie al reddito da attività lavorativa in costanza di matrimonio;
  • l’altra metà dei beni acquisiti e i beni propri del defunto (tra cui anche il patrimonio apportato nel matrimonio) costituisce l’asse ereditario.

I vantaggi di una convenzione matrimoniale:

  • i coniugi possono favorirsi reciprocamente in misura maggiore;

Migliore copertura per il coniuge superstite

Con il testamento o la convenzione matrimoniale, in qualità di testatori potete favorire ulteriormente l’altro coniuge. In quanto coniugi, per esempio, potete ridurre le quote dei figli fino alla quota di legittima e lasciare al coniuge superstite il resto dell’eredità (5/8).

In alternativa, in una convenzione matrimoniale si può disporre una rinuncia completa all’eredità da parte dei figli alla morte del primo genitore.

Da sapere

  • Formalità: un testamento può essere redatto in forma olografa o come atto pubblico. La convenzione matrimoniale e il contratto successorio devono invece essere atti pubblici.
  • Più trasparenza: per ridurre il più possibile le brutte sorprese, coinvolgete nei vostri piani anche gli eredi legittimi.
  • Cassa pensioni: le prestazioni non sono regolate dal diritto successorio o dal regime dei beni, ma vengono erogate seguendo l’ordine dei beneficiari stabilito dalla LPP e in base al regolamento della cassa.