Azioni Le imprese svizzere sono flessibili

Perché rimanere ottimisti a lungo termine per le azioni svizzere.

di Stephan Lehmann-Maldonado 20 ott 2015
Vincent Duval è gestore dei fondi UBS Suisse.

Sig. Duval, le nostre esportazioni e il nostro settore turistico risentono della soppressione del corso minimo dell’euro. Cosa pensa delle azioni svizzere?

Vincent Duval: Prima che il franco si impennasse, la stima di consenso degli analisti prevedeva per quest’anno un aumento degli utili del 10 al 12 percento per le aziende svizzere. Ma il franco forte ha messo le aziende con elevata quota di esportazioni di fronte a una difficile sfida. Tuttavia, le aziende svizzere rimangono competitive. Molte aziende sono leader in mercati di nicchia. In passato si è sempre visto che sono estremamente innovative e capaci di adattamento. A medio e a lungo termine, le prospettive per le azioni svizzere sono quindi abbastanza buone. La crescita degli utili delle aziende dovrebbe consentire di ottenere performance del 5 al 10 percento. Rispetto ad altre categorie d’investimento questo è un buon valore.

Qual è l’andamento delle obbligazioni svizzere?

L’introduzione dei tassi negativi da parte della Banca nazionale ha determinato elevati utili di corso per le obbligazioni. Ma i rendimenti futuri sulle obbligazioni dovrebbero essere molto deboli o negativi. Il prossimo fortissimo apporto di euro nei mercati finanziari da parte della Banca centrale europea dovrebbe far entrare in territorio negativo la curva dei tassi CHF nel lungo periodo.

Evita quindi le obbligazioni?

No. Se i mercati azionari sono colpiti da turbolenze, le obbligazioni contribuiscono alla stabilità di un portafoglio. Tutte le alternative alle obbligazioni, come per esempio gli hedge fund, aumenterebbero il rischio o ridurrebbero la liquidità. Come gestori del fondo per noi è importante mantenere la calma e investire in modo disciplinato secondo la nostra strategia d’investimento. Infatti, a lungo termine per il successo sono decisivi due principi fondamentali: la diversificazione e la gestione dei rischi.

Le prospettive economiche per la Svizzera sono offuscate. Tuttavia i fondi UBS Suisse sono sempre molto richiesti. Perché?

A livello mondiale il contesto per le classi d’investimento più rischiose come le azioni rimane invariato. La caratteristica delle aziende svizzere è di essere molto ben posizionate a livello globale e di ottenere gran parte del loro fatturato in Europa, negli Stati Uniti e nei mercati emergenti. In Europa le aziende beneficiano del programma di acquisti di obbligazioni della Banca centrale europea, che farà scendere ulteriormente l’euro. I tassi rimangono storicamente bassi, il che consente alle aziende finanziamenti sempre convenienti. Gli Stati Uniti hanno già accelerato. Il basso prezzo del petrolio stimola l’economia. Al momento nei fondi UBS Suisse abbiamo una leggera sovraponderazione di azioni europee e americane. Dell’andamento economico globale beneficiano però anche le aziende svizzere – e i fondi UBS Suisse.

Come gestore del fondo all’inizio dell’anno è stato parecchio impegnato. Come gestisce questo aspetto?

La mia professione mi entusiasma molto. Ma ho bisogno di trovare un equilibrio. Per me il work-life-balance è importante. E su questo fronte mia moglie e i miei figli aiutano a far sì che esso non venga compromesso.

Contattateci