Autori
Raymond Yin Hayden Briscoe Bin Shi Raymond Gui Jade Fu

Quest’anno le notizie negative e la volatilità dei mercati hanno afflitto la Cina, disertata da molti investitori internazionali in quanto ritenuta non più investibile. Ma noi non siamo d'accordo.

Il vecchio modello di crescita della Cina, alimentato dal settore manifatturiero di fascia bassa, dalla spesa per le infrastrutture e dal mercato immobiliare, è ormai superato. Il nuovo focus del Paese riguarderà la tecnologia, la produzione di alto livello, i servizi a valore aggiunto e i consumi, in un percorso ben tracciato di transizione verso un'economia a medio reddito, ma con l'ulteriore sfida di raggiungere questo obiettivo come seconda economia mondiale. Nonostante le difficoltà create dalla transizione, le misure politiche di sostegno e l’iniziale miglioramento degli indicatori economici negli ultimi mesi rivelano che la Cina sta andando nella direzione giusta.

La Cina sta vivendo un’evoluzione e per noi resta valida la tesi d’investimento generale, tuttavia riteniamo necessario un cambio di gioco per individuare i potenziali catalizzatori in grado di alimentare un'ampia ripresa del mercato e le nuove opportunità all'orizzonte.

Catalizzatori per l'economia

Un orientamento deciso e stabile delle politiche governative potrebbe creare aspettative chiare e ridurre l’incertezza: stiamo già assistendo a una svolta iniziata con l'abolizione di alcuni controlli sull'acquisto di case nelle città cinesi. Una divisione più netta tra mercati e governo potrebbe inoltre rendere più prevedibile il contesto imprenditoriale.

L'attuale malessere dell'economia è in gran parte il risultato di un deciso calo di fiducia, pertanto un massiccio pacchetto di stimoli – che non vediamo comunque realizzarsi – è fuori questione. I fattori ciclici non sono il principale motivo della debolezza della ripresa post COVID.
La capacità di spesa c'è, come dimostrano gli elevati depositi di risparmio, ma le famiglie e le imprese sono state prudenti e hanno rinunciato a investire a lungo termine. Fortunatamente, sembra che le cose stiano cambiando.

I primi segnali di stabilizzazione dei consumi, del sentiment delle imprese e dell'impulso creditizio sono incoraggianti, così come i dati in miglioramento del PMI manifatturiero e dei finanziamenti aggregati all’economia. Ci aspettiamo che l'economia continuerà a crescere, ma ci vorrà tempo prima che il sentiment si riprenda e le nuove misure politiche abbiano effetto.
La PBOC ha margine per allentare la politica monetaria, riducendo le riserve bancarie e i tassi sui prestiti per sostenere la ripresa in corso. Sostituendo gli stimoli su larga scala con aggiustamenti specifici dei tassi, i cicli economici a V potrebbero diventare un ricordo del passato.

Se da un lato i cicli economici si allungheranno, dall'altro ci aspettiamo un contesto di crescita complessivamente più lento per la Cina, il che non dovrebbe sorprendere gli investitori. Ma anche se la crescita è più lenta, le opportunità di investimento possono ancora essere numerose: gli Stati Uniti ne sono un chiaro esempio.
È necessario essere realistici e pratici, ma prevediamo che sarà ristabilita una crescita sostenibile. La nostra filosofia d'investimento rimane disciplinata, ma stiamo apportando alcuni cambiamenti per adattarci in modo ponderato a un contesto di mercato in continua evoluzione.

Vediamo alcuni motivi per continuare a investire in diverse asset class in Cina.

Azionario cinese: investire nei leader di settore per generare alfa

  • Molte società cinesi stanno diventando globali e competono con successo con marchi globali consolidati nei mercati internazionali. Oltre a sapersi adattare alle diverse sfide esogene nell’attuale contesto di volatilità, queste società continuano a investire in tecnologia e in ricerca e sviluppo, controllando i costi e sviluppando la loro attività. Ci concentriamo su società con solidi fondamentali che stanno ampliando le loro quote di mercato dentro e fuori la Cina, nonostante il difficile contesto di mercato.
  • I consumi stanno gradualmente migliorando, sostenuti dai primi segnali di ripresa delle vendite al dettaglio e dalla crescita dei redditi. Continuiamo a cercare opportunità che possano trarre vantaggio da questi progressi, ad esempio selezionando sviluppatori di giochi, produttori di veicoli elettrici, società di e-commerce e produttori di macchinari. Nel complesso, i nostri investimenti sono ora più concentrati in società di alta qualità rispetto al passato.
  • Le basse valutazioni dei titoli azionari cinesi hanno già contribuito al pessimismo del mercato, in particolare le H-share sono più depresse rispetto alle A-share. Tuttavia, mentre gli investitori globali ritirano i fondi dalla regione, le istituzioni nazionali stanno aumentando l’allocazione nel segmento delle H-share, rendendo quindi possibile un rimbalzo più forte quando l'umore del mercato cambierà. Siamo convinti che l'asset class offra ancora notevoli opportunità di investimento attivo.

Cambiamenti e opportunità nel reddito fisso cinese

  • I principali dati economici pubblicati di recente in Cina, come il PMI manifatturiero, hanno evidenziato i primi segnali di stabilizzazione. Siamo in attesa del potenziale impulso derivante dalle recenti politiche di sostegno alle vendite di immobili residenziali.
  • Il mercato cinese del credito offshore in dollari USA ha subito un cambiamento strutturale, con un netto ridimensionamento del settore immobiliare rispetto al passato, evidenziando al tempo stesso un aumento della diversificazione tra settori e industrie.
  • Il settore immobiliare rappresenta attualmente una percentuale inferiore del mercato del credito cinese e dell'high yield asiatico. Qualsiasi ulteriore effetto negativo derivante da questo settore dovrebbe quindi avere un minore impatto sui mercati del reddito fisso in Cina e nella regione.
  • Il mercato obbligazionario cinese onshore in renminbi ha sovraperformato dal 2021, a causa delle differenze tra i cicli dei tassi d'interesse di Stati Uniti e Cina, e offre vantaggi di diversificazione a un portafoglio globale a reddito fisso grazie alla sua bassa correlazione con altri mercati obbligazionari sviluppati. Inoltre, l'asset class offre un rendimento reale positivo se si confronta il rendimento dei titoli di Stato a 10 anni con l'inflazione di fondo.
  • Il debito dei veicoli di finanziamento delle amministrazioni locali rappresenta una parte consistente del mercato del credito interno cinese. Recentemente, le autorità di regolamentazione hanno lanciato un piano di swap del debito che consente alle amministrazioni locali di emettere nuove obbligazioni e di scambiare il debito a rischio. Il programma ha registrato una forte adesione da settembre 2023, riducendo significativamente il rischio di coda nel settore.

La prospettiva multi-asset oltre gli investimenti azionari e obbligazionari

  • Gli investitori multi-asset investono in una serie di asset class diversificate con l'obiettivo di avere un percorso di investimento più agevole. Un approccio multi-asset attivo alla Cina potrebbe consentire agli investitori di rimanere in questo mercato superando gli alti e bassi di un ciclo economico con una volatilità decisamente inferiore.
  • La Cina è uno dei pochi mercati in cui la tradizionale correlazione negativa tra azioni e obbligazioni è ancora valida. L'inflazione contenuta del Paese, soprattutto se confrontata con quella dei mercati sviluppati, è un fattore importante.
  • Oltre all'allocazione tra azioni e obbligazioni, un approccio multi-asset può essere granulare ed esaminare le opportunità nelle sottoclassi di attivo. Cerchiamo inoltre di catturare alfa sulle opportunità tematiche in continua evoluzione.
  • Nell'attuale contesto di volatilità favoriamo le imprese statali cinesi (SOE) e la loro qualità difensiva, in quanto hanno registrato performance migliori rispetto al mercato in generale e appartengono a settori strategicamente allineati con la politica del governo.
  • Anche l'intelligenza artificiale è un tema importante che porta con sé un'enorme ondata di opportunità. In una prospettiva top-down, cerchiamo di partecipare al mercato quando le prospettive di crescita e le valutazioni sono corrette.
  • Più in generale, i flussi provenienti dagli Stati Uniti e dall'Europa stanno sostenendo i mercati indiani e giapponesi. Gli investitori sembrano preoccupati per la traiettoria dei mercati cinesi, ma vogliono rimanere investiti nella regione.

Vuoi saperne di più?

Iscriviti per ricevere direttamente nella tua casella di posta elettronica gli ultimi approfondimenti sui mercati privati in tutti i settori.

Potrebbe interessarti anche