Il nostro approccio alla stewardship

La stewardship è parte integrante del nostro processo di investimento e ci consente di far sentire la nostra voce e di esercitare diritti di azionariato per migliorare le società

14 mag 2020

La stewardship è parte integrante del nostro processo di investimento. L’obiettivo è allineare il nostro approccio di stewardship con la filosofia di investimento, le politiche e i requisiti dei clienti. Le società si trovano ad affrontare questioni ambientali, sociali e di corporate governance. Noi ci impegniamo ad assumere un approccio attivo, attraverso un programma chiaro e strutturato che comprende l’integrazione dei fattori ESG in quattro attività strettamente collegate tra loro:

  • Processo decisionale di investimento
  • Dialogo con il management aziendale
  • Esercizio dei diritti degli azionisti
  • Azioni di sensibilizzazione presso responsabili politici ed enti regolatori

Aspetti ambientali

Fattori relativi all’interazione di una società con gli aspetti ambientali

  • Cambiamento climatico ed emissioni di carbonio, inquinamento idrico e atmosferico, biodiversità, deforestazione, efficienza energetica, gestione dei rifiuti, scarsità idrica

Aspetti sociali

L’impatto di una società sul contesto sociale

  • Soddisfazione del cliente, tutela e privacy dei dati, genere e diversità, coinvolgimento dei dipendenti, rapporti con la comunità, diritti umani, condizioni di lavoro

Aspetti di governance

Il modo in cui una società è governata

  • Composizione del board, struttura del comitato di auditing, corruzione e concussione, remunerazione dei dirigenti, gruppi di pressione, contributi politici, sistemi di denuncia delle irregolarità

Siamo convinti che grazie alla gestione di strategie attive e passive sia possibile avere un approccio di stewardship più sinergico. Le strategie attive possono beneficiare della maggiore esposizione verso le società generata dalle strategie passive; questo, a sua volta, può comportare un accesso più solido alla realtà aziendale e una maggiore capacità di orientare l’operato del management. Inoltre, le conoscenze approfondite degli analisti finanziari esperti dei vari settori e i loro rapporti con il management delle società sono spesso utili alle strategie passive.

Engagement aziendale: incoraggiare il dialogo

L’engagement implica un dialogo bilaterale tra investitori e società finalizzato a migliorare la trasparenza e la performance aziendale sia in termini di questioni e strategia ESG, sia sotto il profilo di gestione del rischio e allocazione del capitale. Gli investitori possono condividere le proprie aspettative sulla gestione aziendale e incoraggiare pratiche che accrescano il valore a lungo termine, mentre le società hanno l’opportunità di spiegare il rapporto tra sostenibilità, modello di business e performance finanziaria.

Secondo la nostra view, è proprio questo dialogo bilaterale a definire l’engagement. Porre semplicemente delle domande alle società, senza poi fornire un feedback o promuovere miglioramenti, non si può considerare engagement.

Fattori determinanti per stabilire a quali società del nostro universo di investimento dare priorità per una ricerca e un dialogo approfonditi

  • Elevata esposizione finanziaria
  • Presenza di elevati rischi e opportunità ESG
  • Storico dei voti espressi contro il management
  • Performance su argomenti selezionati per programmi tematici
  • Presenza di forti controversie

Voto per delega: il valore del voto

Votare alle assemblee degli azionisti è una componente essenziale del nostro approccio complessivo alla stewardship efficace degli attivi dei nostri clienti. Votare non è lo scopo, quanto piuttosto un aspetto cruciale del nostro ruolo di supervisione. Il voto ci consente infatti di dar voce alla nostra opinione su un’ampia gamma di argomenti ed è un modo per incoraggiare i Consigli di amministrazione ad ascoltare e affrontare le preoccupazioni degli investitori.

È importante che il voto per delega sia collegato al nostro processo di ricerca e investimento. Nei casi in cui le partecipazioni sono incluse in più di un portafoglio, il nostro obiettivo, per quanto possibile, è votare in modo coerente al fine di inviare un messaggio forte e univoco alle società in cui investiamo.

Utilizziamo inoltre il voto come attività complementare e di supporto per le nostre attività di engagement. In situazioni dove il nostro dialogo di engagement non conduce ai risultati sperati, ridefiniamo le priorità con i livelli aziendali superiori e facciamo ricorso al voto come mezzo ulteriore per esprimere la nostra opinione e cercare di influire sul consiglio di amministrazione e sul management. In queste circostanze, è essenziale comunicare con il management prima e dopo il voto per spiegare le ragioni del nostro dissenso e dare spazio a un’ulteriore fase di dialogo.

Codici di stewardship

Siamo firmatari di diversi codici di stewardship in materia di best practice, in particolare

  • i Global Stewardship Principles dell’International Corporate Governance Network (ICGN)
  • i Codici di stewardship di Regno Unito e Giappone

Abbiamo inoltre aderito agli SFC Principles of Responsible Ownership di Hong Kong e alla ISG Stewardship Framework, voluta dagli investitori negli Stati Uniti, e siamo conformi ai requisiti previsti dall’Australian FSC Standard 23 on Principles of Internal Governance and Asset Stewardship.


Potrebbe interessarti anche

Scopri cosa offriamo