L’integrazione dei principi ESG nel reddito fisso

L’interesse per gli investimenti basati sui principi ESG, in continuo aumento a livello mondiale, inizia a diffondersi oltre il tradizionale dominio dei mercati azionari fino a includere anche altre asset class, tra cui il fixed income.

14 feb 2020

Siamo convinti che un processo di investimento imperniato sui criteri ambientali, sociali e di governance (ESG) porti a prendere decisioni più informate e a costruire migliori strategie corrette per il rischio.

L’investimento in una strategia obbligazionaria sostenibile consente agli investitori di approfondire questi aspetti grazie a una migliore visione sui rischi, in quanto gli investimenti sostenibili ampliano il ventaglio di dati a disposizione fino a includere, oltre alle informazioni finanziarie, anche metriche ESG non finanziarie rilevanti in termini di materialità. La scelta di porre la sostenibilità al centro del nostro processo di investimento offre sicuramente una serie di vantaggi:

  • una visione più completa dei rischi significativi a cui sono esposti gli emittenti;
  • un migliore approccio per prevedere il rischio di eventi estremi relativi a singoli emittenti e legati a questioni di sostenibilità, adottando quindi una maggiore cautela con l’obiettivo di migliorare il profilo rischio-rendimento;
  • la possibilità di anticipare temi di sostenibilità di più ampio respiro e non ancora pienamente scontati dal mercato, prevedendo in modo più accurato ed efficace le variazioni dei rating creditizi. 

L’impatto sui portafogli di investimento

L’obiettivo di UBS-AM è fornire ai clienti nuovi strumenti per affrontare questo universo di investimento in continua evoluzione e le sfide che esso rappresenta. L’integrazione dei principi ESG nella valutazione del credito e nelle decisioni di investimento contribuisce a creare migliori strategie risk-adjusted.

Il reddito fisso sostenibile per UBS AM

“Integrazione ESG” è una definizione piuttosto generica, riferita solamente all’uso di dati o rating sulla sostenibilità nel processo di investimento. Può essere un buon punto di partenza, ma per noi non è abbastanza! Il nostro approccio, in UBS AM, va oltre il semplice screening e si differenzia per una serie di fattori:

  • l’integrazione dei dati ESG rilevanti in termini di materialità nella nostra ricerca sul credito, unitamente ai dati finanziari;
  • il nostro punteggio ESG proprietario, che offre anche una valutazione previsionale;
  • la supervisione da parte del Fixed Income SI Advisory Board di UBS;
  • il ruolo centrale degli analisti del credito nel processo di integrazione;
  • un team esperto nella ricerca sulla sostenibilità che propone opinioni macro e iniziative di engagement.

Il team di investimento segue un processo di investimento disciplinato, coerente e orientato alla ricerca fondamentale, all’interno del quale la diversificazione delle fonti di rendimento e la gestione attiva del portafoglio e del rischio sono essenziali per generare rendimenti stabili per i nostri clienti. La ricerca ESG di UBS aggiunge un’ulteriore dimensione per la valutazione della qualità creditizia degli emittenti corporate. Ogni strategia prende in considerazione i punteggi ESG proprietari di UBS per la selezione dei titoli e applica uno screening di esclusione ai settori controversi per costruire il portafoglio garantendo un migliore profilo di sostenibilità.

Dedichiamo tutto il nostro impegno per proiettare la sostenibilità oltre i ristretti confini di un’attività di investimento di nicchia. Affrontando le sfide poste dall’integrazione sistematica dei fattori ESG nella nostra piattaforma obbligazionaria stiamo compiendo un passo avanti nell’ambizione di ottenere un’ampia integrazione degli investimenti socialmente responsabili in tutte le nostre asset class.


Potrebbe interessarti anche

UBS Asset Management Italia

Disclaimer

Si prega di leggere i termini e le condizioni riportate di seguito, e confermare di averle lette, comprese e accettate cliccando sul bottone in basso.