Integrazione ESG, un trend in continua crescita

Il desiderio di investire secondo obiettivi di sostenibilità alimenta il trend di integrare i fattori ESG in portafogli. Vediamo come la sostenibilità dà nuova forma agli investimenti

01 apr 2020

Messaggi chiave sull’opportunità sostenibile

  • Oltre 2.500 firmatari dei Principi di investimento responsabile (PRI) delle Nazioni Unite, per un totale di oltre USD 80.000 miliardi di attivi dal 2006
  • Il crescente desiderio di allineare gli investimenti ai propri valori suggerisce un nuovo modo di investire nel XXI secolo.
  • Rapida crescita dell’integrazione ESG negli ultimi anni, per il 78%1 in ambito azionario
  • La crescente consapevolezza della ricerca accademica sostiene i benefici offerti dall’integrazione ESG
  • La disponibilità di dati ESG continua a migliorare, fornendo a UBS-AM ulteriori informazioni a supporto dell’integrazione ESG

L’aumento della domanda di strategie che incorporino i fattori ambientali, sociali e di governance (ESG) nei processi di investimento è determinato dal crescente numero di investitori che puntano non solo a migliori performance risk-adjusted, ma anche a investire in linea con i valori in cui credono.

Fino a poco tempo fa, per esprimere una visione etica negli investimenti era necessario scegliere una strategia che escludesse le società coinvolte in pratiche non accettabili. Oggi però, con la crescente consapevolezza mondiale sul cambiamento climatico e gli investitori impegnati a stabilire le connessioni utili per realizzare un futuro più sostenibile, l’approccio agli investimenti è cambiato.

Che cos’è l’integrazione ESG?

L’integrazione ESG è un processo che incorpora le informazioni ESG nelle decisioni e nelle analisi di investimento per contribuire a migliorare i rendimenti corretti per il rischio, indipendentemente dal fatto che una strategia abbia un focus sostenibile oppure no. L’aspetto ancora più importante è che l’integrazione ESG consente ai gestori degli investimenti di comprendere le complessità dei megatrend globali.

In UBS-AM, questo significa mettere a disposizione dei nostri team di investimento la ricerca, i dati e gli insight affinché possano individuare potenziali miglioramenti nelle società analizzate e valutare meglio i rischi di sostenibilità materiali che possono incidere negativamente sulla performance finanziaria.
Nell’ambito del processo di analisi, è sempre più frequente l’applicazione di fattori non finanziari per individuare rischi materiali e opportunità di crescita. Una componente chiave dell’integrazione ESG è la riduzione del rischio e/o la generazione di rendimenti.

Aspetti ambientali

Fattori relativi all’interazione di una società con gli aspetti ambientali

  • Cambiamento climatico ed emissioni di carbonio, inquinamento idrico e atmosferico, biodiversità, deforestazione, efficienza energetica, gestione dei rifiuti, scarsità idrica

Aspetti sociali

L’impatto di una società sul contesto sociale

  • Soddisfazione del cliente, tutela e privacy dei dati, genere e diversità, coinvolgimento dei dipendenti, rapporti con la comunità, diritti umani, condizioni di lavoro

Aspetti di governance

Il modo in cui una società è governata

  • Composizione del board, struttura del comitato di auditing, corruzione e concussione, remunerazione dei dirigenti, gruppi di pressione, contributi politici, sistemi di denuncia delle irregolarità

Perché prendere in considerazione l’integrazione ESG?

Oltre a consentire un migliore allineamento tra le decisioni di investimento e le considerazioni sul cambiamento climatico, l’integrazione ESG aiuta gli investitori ad affrontare più efficacemente i diversi aspetti della transizione climatica.

Negli ultimi anni è inoltre aumentata la disponibilità di studi e ricerche sull’ESG che offrono ai gestori degli investimenti ulteriori informazioni a supporto delle pratiche di integrazione ESG.

Il team di ricerca del Governance & Accountability Institute (G&A) ha altresì rilevato che l’86% delle società dell’S&P 500 ha pubblicato un report sulla sostenibilità o sulla responsabilità sociale nel 20181, mentre recenti evidenze hanno dimostrato un significativo potenziale di alpha nelle società che presentano comprovati miglioramenti della propria performance di sostenibilità2.

Quali sono i principali benefici dell’integrazione ESG?

Per UBS-AM, l’integrazione delle considerazioni ESG in tutte le strategie di investimento rappresenta un modo per valutare quei fattori intangibili che, per la performance di una società, contano quanto la tradizionale analisi finanziaria dei fondamentali.

Oggi possiamo dire di aver raggiunto un importante traguardo, in quanto la maggior parte dei nostri team azionari ha integrato le considerazioni ESG nel proprio processo decisionale di investimento.

Siamo convinti che il livello di integrazione sia dimostrato dallo spessore delle nostre attività di engagement, che raccolgono gli sforzi del team SI Research and Stewardship e dei singoli team di investimento per influenzare il cambiamento presso le società in cui investiamo, dall’adozione delle politiche di mitigazione del clima ai cambiamenti nelle squadre di management.

Il lavoro dei nostri team ci ha portato a migliorare la ricerca azionaria e a stimolare il dialogo con le aziende.

Visto il crescente sostegno per l’azione politica sul cambiamento climatico e il desiderio sempre più diffuso di investire in linea con i valori in cui si crede, è chiaro che si sta affermando un nuovo modo di investire.


Potrebbe interessarti anche

Scopri cosa offriamo

UBS Asset Management Italia

Disclaimer

Si prega di leggere i termini e le condizioni riportate di seguito, e confermare di averle lette, comprese e accettate cliccando sul bottone in basso.