Sostenibilità e mercato obbligazionario

Parlare di sostenibilità nel mercato obbligazionario è possibile. Per farlo occorre essere lungimiranti e confidare nelle opportunità della regolamentazione. Scopriamo di più con Teresa Gioffreda, Client Relationship Manager, UBS AM.

09 giu 2021
  • Per evitare di restare esposti al rischio di ribasso in caso di problemi sul credito, è necessario analizzare sia il comportamento delle aziende su aspetti climatici sia i fondamentali. In tal modo possiamo evitare di investire in società con valutazioni scadenti.
  • Quando parliamo di obbligazioni e sostenibilità occorre tenere a mente il concetto di lungimiranza. Alcuni settori, come il petrolifero, possono avere una maggiore esposizione al rischio climatico e molti fattori, tra cui una maggiore regolamentazione, possono incidere sui rendimenti dei clienti.
  • I greenbond offrono agli investitori l’opportunità di raggiungere i propri obiettivi sostenibili e agli emittenti di trovare i loro finanziatori.
  • Attraverso il rifinanziamento del debito è possibile continuare a fare engagement con le aziende.
  • Gli investitori hanno bisogno di avere definizioni chiare di sostenibilità e un vero e proprio sistema di classificazione di alta qualità. L’Europa sta assumendo un ruolo guida nel delineare nuovi orientamenti, con il regolamento SFDR.
  • Il passaggio a nuovi standard renderà il processo decisionale più semplice per gli investitori, e la presenza di definizioni condivise aiuterà a ridimensionare il fenomeno del greenwashing.