Greater China Conference (GCC) 2021 in sintesi

Tra l’11 e il 15 gennaio 2021 si è svolta la UBS Greater China Conference (GCC) 2021, con un ricco programma a cura di esperti del settore e leader di pensiero provenienti da ogni parte del mondo.

18 gen 2021

Sostenere il futuro: il nuovo progetto di crescita della Cina

La conferenza di quest’anno, dal titolo “Sostenere il futuro: il nuovo progetto di crescita della Cina”, si è concentrata su un’ampia gamma di aspetti del trend di crescita della Cina in un orizzonte di lungo periodo, tra cui la costante tenuta dei consumi cinesi, la transizione verso una crescita sostenibile, l’ascesa dell'innovazione e le prospettive dei rapporti tra USA e Cina.

Cina: ripresa e apertura in corso

Il Presidente di UBS, Axel Weber, ha aperto la conferenza con un discorso in cui ha messo in evidenza la ripresa in corso in Cina, le opportunità a lungo termine che deriveranno dall'ulteriore apertura dell'economia prevista nell’ultimo piano quinquennale del Paese e le prospettive dell'economia cinese che, entro la fine del decennio, potrebbe superare gli Stati Uniti e diventare la più grande economia al mondo.

USA/Cina: necessità di una sana concorrenza, senza inutili scontri

Guardando ai rapporti tra Stati Uniti e Cina, Henry M. Paulson, presidente del Paulson Institute ed ex segretario del Tesoro statunitense, ha osservato che il rapporto tra i due Paesi deve essere una priorità strategica per la nuova amministrazione statunitense e ha parlato dell'importanza di costruire un rapporto di sana competizione senza inutili scontri.

La ripresa della Cina continuerà nel 2021; normalizzazione della politica e maggiore attenzione alla carbon neutrality

In una serie di sessioni, Tao Wang, Economist di UBS China, ha esaminato approfonditamente le prospettive dell'economia cinese per il 2021. In sintesi, la Cina registrerà probabilmente una crescita dell'8-9% nel 2021, per poi rallentare in un secondo momento; la politica subirà una normalizzazione nel 2021; infine la carbon neutrality diventerà un tema strategico a lungo termine nella definizione delle politiche.

UBS-AM: discorso di apertura di Suni Harford e sessioni di approfondimento su azioni e reddito fisso cinesi

UBS-AM ha avuto un ruolo di primo piano. Suni Harford, Presidente di UBS-AM, ha aperto i lavori mercoledì 15 gennaio con un discorso in cui ha analizzato ciò che sarà necessario affinché gli investimenti sostenibili e d'impatto diventino una pratica corrente, ha esplorato le prospettive dell'ESG in Cina e ha delineato la strategia di UBS-AM per la Cina.

Successivamente Bin Shi, Head of China Equities, Adolfo Oliete, Head of Asia Pacific Investments, UBS Hedge Fund Solutions e Jia Tan, Portfolio Manager, UBS O'Connor hanno partecipato a una sessione moderata da Donna Kwok, Head of Asia Pacific Strategy, che ha esplorato le opportunità di alpha dei mercati azionari cinesi da un punto di vista strutturale e tematico.

Infine Hayden Briscoe, Head of Fixed Income, Asia Pacific, ha diretto un panel con la partecipazione di Adrian Zuercher, Head of Global Asset Allocation, UBS Chief Investment Office, Tom Becket, CIO, Punter Southall Wealth e Brian Huang, Senior Credit Analyst di UBS-AM, dove è stato analizzato il reddito fisso cinese in termini di titoli governativi e creditizi. La sessione ha messo in evidenza le opportunità attuali dal punto di vista del rendimento, oltre che delle recenti riforme del mercato.

In conclusione, la conferenza di quest'anno ha descritto i profondi cambiamenti strutturali in atto nell'economia mondiale, il posto della Cina nel mondo e le ricche opportunità di investimento a breve e lungo termine a disposizione degli investitori. Tra queste tendenze, UBS-AM continua a portare avanti i suoi piani per essere sempre il “Primo riferimento per la Cina” dei clienti di tutto il mondo.

Potrebbe interessarti anche

Quali opportunità di investimento scegliere?