Mobilità intelligente

L'industria dei trasporti evolve a favore di uno sviluppo più sostenibile.

01 dic 2018

In breve

  • La mobilità intelligente sta per decollare. Le modifiche al quadro normativo e i progressi tecnologici sosterranno il trend di elettrificazione delle auto, la guida autonoma e i nuovi concept di mobilità come il car-sharing. Cambierà quindi il nostro modo di sperimentare e utilizzare la mobilità individuale. 
  • Entro il 2025, il mercato approcciabile annuo del nostro tema di investimento raggiungerà un valore di circa USD 400 miliardi, ovvero 8-9 volte le dimensioni attuali. 
  • Le principali opportunità riguardano l’elettronica e i componenti elettrici relativi all’elettrificazione e alla guida autonoma. Riteniamo che in questa fase il modo migliore per avvicinarsi ai concept di car-sharing sia attraverso il private equity. 
  • Suggeriamo un’esposizione basata su una selezione di titoli ampiamente diversificati per minimizzare i rischi specifici relativi alle società e tecnologie coinvolte. Consigliamo inoltre di riesaminare le singole posizioni detenute nel settore automotive, che nel mondo della mobilità intelligente dovranno essere considerate da una prospettiva differente.

La nostra definizione di “mobilità intelligente”, smart mobility in inglese, comprende i concetti di catena cinematica intelligente (elettrificazione), tecnologia intelligente (guida autonoma) e uso intelligente dell’auto (car-sharing/car-hailing).

L’urbanizzazione è il volano di questo tema, sostenuto inoltre da fattori quali la crescita e l’invecchiamento della popolazione e da aspetti di sicurezza, migliore efficienza del carburante e riduzione delle emissioni.

Nei prossimi dieci anni assisteremo a una crescita notevole della mobilità intelligente, che rivoluzionerà non solo l’industria dell’auto, ma anche il modo in cui usiamo le macchine. Un quadro normativo più favorevole, a sostegno delle catene cinematiche alternative, e nuovi concept di utilizzo e mobilità intelligenti contribuiranno allo sviluppo di questo tema, promosso inoltre dal rapido progresso tecnologico e dal cambiamento nelle abitudini dei consumatori, che iniziano a considerare l’uso di un bene più importante del suo possesso.

Entro il 2025, il mercato approcciabile del nostro tema raggiungerà un valore annuo di circa USD 400 miliardi, ovvero 8-9 volte le dimensioni attuali, con sostanziali opportunità di business. L’elettronica e i componenti elettrici relativi all’elettrificazione e alla guida autonoma sono i driver a breve termine del nostro tema. I concept di car-sharing, inclusa la gestione delle flotte, sono destinati ad assumere crescente rilievo. D’altro canto, solo l’adozione su vasta scala dei robotaxi dopo il 2025, con il successivo raggiungimento del picco di vendite annuali di auto, assicurerà che il 100% dei ricavi finisca nelle mani degli operatori.

La combinazione di norme più favorevoli, costi in calo e progressi tecnologici rende più interessante la mobilità intelligente per gli investitori con un focus sul lungo periodo, in quanto il tema è di natura ciclica. Ci aspettiamo che il nostro tema riesca a battere il mercato in generale e suggeriamo un’esposizione verso la mobilità intelligente attraverso una selezione di titoli ampiamente diversificata per minimizzare i rischi relativi alle singole società e tecnologie coinvolte.

UBS Asset Management Italia

Disclaimer

Si prega di leggere i termini e le condizioni riportate di seguito, e confermare di averle lette, comprese e accettate cliccando sul bottone in basso.