Scarsità idrica: una minaccia incombente

Mentre la penuria di acqua assottiglia le scorte di molti, alcune aziende innovative stanno contribuendo a preservare, trattare e riciclare questa preziosa risorsa.

12 ago 2019

Di Bruno Bertocci, Head of the Global Sustainable Equities team e lead Portfolio Manager; Joe Elegante, Senior Portfolio Manager e Alix Foulonneau, Analyst

Come disse Benjamin Franklin: “Quando il pozzo è asciutto ci rendiamo conto del valore dell’acqua”. Queste statistiche scioccanti dimostrano come la crisi idrica che il Pianeta si trova ad affrontare oggi non sia affatto un’esagerazione.

2 miliardi

di persone in tutto il mondo oggi bevono acqua contaminata da feci.1

2 terzi

della popolazione mondiale oggi subisce almeno per un mese all’anno una grave carenza idrica.2

2,4 miliardi

di persone in tutto il mondo oggi non hanno accesso ai servizi igienico sanitari.3

700m

di persone potrebbero essere costrette a spostarsi a causa della scarsità d’acqua in tutto il mondo entro il 2030.4

21 città

in India esauriranno le falde acquifere entro il 2020.5

Il 40%

della popolazione indiana, ossia 1,34mld d’individui, non avrà accesso all’acqua potabile entro il 2030.6

La rapida espansione delle aree urbane, esercitando forti pressioni sulle risorse idriche vicine, accrescerà ulteriormente questo aspetto. Poiché tutti i continenti in questo momento risentono di una crescente carenza idrica, gli effetti del cambiamento climatico, della crescita demografica e dell’agricoltura intensiva, insieme all’uso eccessivo, all’uso scorretto e all’abuso delle risorse idriche stanno iniziando ad avere delle ripercussioni.

Le aziende non possono più considerare l’acqua una risorsa gratuita e inesauribile. Chi lavora nei settori ad uso intensivo d’acqua semplicemente non può più permettersi d’ignorare la pianificazione idrica nell’analisi sul business risk.

Come accedere alle opportunità offerte da queste sfide

In UBS Asset Management individuiamo opportunità d’investimento con società innovative che offrono soluzioni per affrontare le sfide più pressanti della sostenibilità mondiale.

Ecolab è una di queste realtà. Con clienti in quasi 3 milioni di sedi in oltre 170 Paesi, è una società leader a livello globale nel settore del trattamento, della depurazione e della sanitizzazione delle acque. Ha ampliato costantemente la propria quota di mercato negli ultimi anni. Oltre un terzo delle vendite proviene dai mercati emergenti.

Abbiamo investito per la prima volta in Ecolab con la nostra strategia Long Term Themes nel 2016 e l’azienda è ancora una delle nostre prime dieci partecipazioni.

Le stime mostrano che il mercato idrico mondiale vale attualmente oltre 600mld USD l’anno. La categoria maggiore, con il 35% del mercato, è rappresentata dal trattamento delle acque reflue (utility del settore idrico) mentre il restante 65% riguarda gli impianti idrici (per l’esplorazione, la distribuzione e il trattamento dell’acqua, come Ecolab).

Ecolab supporta i clienti nel migliorare l’efficienza idrica delle operazioni, in particolare grazie alla digitalizzazione delle soluzioni proposte. La valutazione dell’impatto dei prodotti di Ecolab evidenzia come essi offrano importanti vantaggi in termini di:

CONSERVAZIONE

171 miliardi di galloni d’acqua

PREVENZIONE

1 milione di malattie trasmesse da alimenti contaminati

RISPARMIO

12mila miliardi di BTU di energia

La nostra analisi dei progetti di business di Ecolab mostra che i margini operativi dovrebbero migliorare complessivamente dal 15% odierno al 19% entro il 2020, trainati da programmi aggiuntivi di taglio ai costi, dalla leva e dalla vendita di nuovi prodotti con margini più alti.

Siamo ancora convinti che Ecolab sia una società leader del settore nello sviluppo di soluzioni efficienti e innovative in grado di aiutare i clienti a migliorare l’operatività e a creare un impatto ambientale positivo per affrontare le sfide future.

Opportunità d’investimento offerte dalla scarsità idrica

  • La crisi idrica mondiale richiede soluzioni locali, mirate e di qualità.
  • Le misure di breve periodo adottate dai governi per mitigare la crisi idrica includono il razionamento delle forniture.
  • Le misure di lungo periodo includono l’aumento dei prezzi dell’acqua, la tassazione e la revisione delle licenze per le forniture d’acqua.
  • Le società con valorizzazioni appetibili che offrono soluzioni di gestione delle risorse idriche rappresentano interessanti opportunità d’investimento.

Goal 6 degli SDG dell’ONU

Garantire a tutti la sostenibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico sanitarie.

L’obiettivo 6 o Goal 6 dei Sustainable Development Goal (SDG) definiti dalle Nazioni Unite intende affrontare questioni legate alle risorse idriche e alle strutture igienico sanitarie.

Goal 6.3: migliorare, entro il 2030, la qualità dell’acqua eliminando le discariche, riducendo l’inquinamento e il rilascio di prodotti chimici e scorie pericolose, dimezzando la quantità di acque reflue non trattate e aumentando considerevolmente il riciclaggio e il reimpiego sicuro a livello globale.

Goal 6.4: aumentare considerevolmente, entro il 2030, l’efficienza nell’utilizzo dell’acqua in ogni settore e garantire approvvigionamenti e forniture sostenibili di acqua potabile, per affrontare la carenza idrica e ridurre in modo sostanzioso il numero di persone che ne subisce le conseguenze.

La questione idrica si colloca al centro dello sviluppo sostenibile e costituisce un aspetto essenziale per la sopravvivenza delle persone e del pianeta.

Questo obiettivo non coinvolge solo le problematiche correlate all’acqua potabile e ai servizi igienico-sanitari ma anche alla qualità e alla sostenibilità delle risorse idriche mondiali.

Ecolab

Leader mondiale nell’offerta di soluzioni per il trattamento, la sanitizzazione e la depurazione dell’acqua.

All’evento di settore più importante, presso il Data Centre World, in Asia l’anno scorso, Ecolab ha discusso delle soluzioni sostenibili per affrontare la crisi di acqua potabile e di come i data centre ne abbiano ridotto con successo i consumi.

“Ecolab si rivolge a ben 1,5 miliardi di utenti digitali ogni giorno tramite i nostri programmi di trattamento delle acque”, ha dichiarato said Kah Min Chen, vice president e managing director, di Ecolab Tailandia, Indocina e Filippine.

Mentre in Asia aumenta la domanda di data centre, i sistemi automatizzati per il monitoraggio idrico, come la tecnologia 3D TRASARTM Cooling Water Technology, monitorano il sistema di raffreddamento delle acque, offrendo risultati eccellenti, che sostengono la crescita dei data centre asiatici tramite un uso sostenibile dell’acqua.

In tutto il mondo, sono state distribuite 40.000 unità di 3D TRASARTM in oltre 16.000 siti di clienti.

Scopri cosa offriamo


UBS Asset Management Italia

Disclaimer

Si prega di leggere i termini e le condizioni riportate di seguito, e confermare di averle lette, comprese e accettate cliccando sul bottone in basso.