Occorrente:

  • Carta filtro, p.es. quella per caffè
  • Salviettine bianche o fazzoletti di carta
  • Diversi pennarelli di colore scuro (p.es. nero, blu, verde scuro, viola)
  • Forbici
  • Nastro adesivo
  • Due vasetti (come quelli della marmellata)
  • 100 ml di acqua
  • 100 ml di alcol (p.es. alcol al 70% per ferite o per la pulizia)
  • Facoltativo: sale fino e grosso

Procedimento

1. Ritaglia due rettangoli dalla carta filtro (circa 10 × 6 cm).

Read More

2. Arrotola i rettangoli e fissa i lati con dei pezzi di nastro adesivo.

Read More

3. Prendi due fazzoletti di carta e con il pennarello disegna un grande punto al centro di ciascuno. Attorno a questo, puoi tracciarne altri di colori diversi.

Read More

4. Avvolgi un fazzoletto intorno a un pennarello in modo che una delle estremità sia rivolta verso il centro, in corrispondenza del punto disegnato nel secondo passaggio, quindi serviti del pennarello per spingere con cautela il fazzoletto all’interno del rotolo di carta filtro. In seguito, rimuovi il pennarello e ripeti il procedimento con il secondo fazzoletto e il secondo rotolo di carta filtro.

Read More

5. In un barattolo versa dell’acqua e nell’altro dell’alcol, fino a un’altezza di circa 1 cm. Sistema i rotoli di carta filtro a testa in giù nei barattoli in modo che i fazzoletti sporgano in alto.

Read More

6. Adesso non rimane altro che aspettare che la carta assorba l’acqua e che i colori arrivino quasi fino al bordo dei fazzoletti (ma non del tutto). Ci possono volere circa 10-20 a seconda del tipo di carta.

Read More

7. Rimuovi i rotoli di carta filtro dal liquido in cui sono immersi, poi sfila con attenzione i fazzoletti e mettili ad asciugare. Per osservare effetti nella struttura del colore, puoi anche cospargere di sale i fazzoletti bagnati.

Read More

Nel dettaglio

Il liquido ha attraversato la carta filtro e ha trasformato i punti colorati in un cerchio variopinto. Accanto al colore originale, se ne sono aggiunti di nuovi.

Perché?

I pennarelli scuri contengono una miscela di vari colori. Quando il liquido tocca il disegno tracciato col pennarello sul fazzoletto di carta, il colore si scompone nei suoi elementi originali. I colori si dissolvono in modo diverso e quindi non raggiungono tutti la stessa distanza: questa differenza si nota in particolare tra i pennarelli idrosolubili e quelli solubili in alcol.

Fai un tentativo anche con un solo colore: vedrai che i pennarelli scuri sono composti da moltissime tonalità diverse!

Se, in aggiunta, il colore umido viene cosparso di sale, i granelli assorbono parte dell’umidità più velocemente di quanto questa evapori. Asciugandosi, il colore tende quindi a migrare verso i granelli di sale e a raccogliersi intorno a essi, dando luogo a una struttura granulare.