Occorrente

  • Carta, ad esempio una vecchia rivista, un giornale o fogli bianchi
  • Righello
  • Due pastelli o pennarelli
  • Forbici
  • Graffetta
  • Facoltativo: frutti di acero

Procedimento

1. Disegna su un foglio lo schema riportato nella foto usando pastelli o pennarelli e righello. I numeri indicano la lunghezza di ogni lato in centimetri.

Read More

2. Taglia il foglio lungo le linee verdi.

Read More

3. Ora piega il foglio seguendo le linee rosse. Come prima cosa piega la parte inferiore verso l'interno lungo le linee rosse, così da ottenere una striscia più piccola.

Read More

4. Ora, nella parte superiore piega le due strisce lungo le linee rosse in direzione opposta, ottenendo così due ali.

Read More

5. Ora fissa la parte inferiore della striscia stretta con una graffetta e... voilà, il tuo elicottero è pronto.

Read More

6. Sali su di uno sgabello o sul letto, alza il braccio e lascia cadere in avanti l'elicottero, con la striscia con la graffetta rivolta verso il basso. Che cosa noti? Cosa succede se lasci cadere l'elicottero capovolto? E se gli tagli un’ala?

Read More

7. Ecco cos’altro puoi provare: costruisci più elicotteri usando fogli di carta di diversi tipi e di varie dimensioni. Falli volare e osserva quale vola meglio.

Read More

Nel dettaglio

All'inizio l'elicottero precipita verso il basso, ma all'improvviso inizia a girare su sé stesso e a volare lentamente verso il pavimento. I frutti di acero girano su se stessi proprio allo stesso modo: se ne hai, prova a farli volare.

Perché?

Un vero elicottero può volare grazie al motore che ne fa girare le pale. A causa della loro forma, quando girano la pressione al di sopra delle pale è minore di quella al di sotto: ciò crea una spinta verso l'alto che consente all'elicottero di volare.

Il tuo elicottero non ha un motore che fa girare le pale, e funziona al contrario: la forza di gravità lo attrae verso il basso e candendo l'aria preme contro le pale. Poiché esse sono sfalsate l'una rispetto all'altra, questo fa sì che l'elicottero ruoti intorno al suo asse longitudinale. Questo frena la sua caduta.

I frutti dell’acero* "volano" in modo analogo: il frutto inizia a cadere dall'albero con la parte più pesante verso il basso, poi si posiziona in orizzontale e inizia a girare sul proprio asse. Ma qual è il vantaggio per l'acero? Grazie alla loro intelligente forma elicoidale, i frutti rimangono più a lungo in aria e cadono a terra più lentamente: così hanno maggiori probabilità che il vento li spinga lontano. Disperdendosi in zone diverse, aumentano la probabilità che i semi germoglino e diano vita a nuovi alberi.