Occorrente:

  • Un contenitore di vetro largo e trasparente (ad es. una pirofila)
  • Acqua
  • Un po’ di latte
  • Un cucchiaino da tè
  • Una torcia dalla luce bianca (come quella dello smartphone)
  • Una superficie bianca (ad es. carta da cucina)
  • Una stanza da far diventare completamente buia

Procedimento

1. Riempi la pirofila con dell’acqua e versaci un cucchiaino di latte. Appoggia il contenitore su una superficie bianca.

Read More

2. Rendi la stanza buia, illumina con la torcia il lato del contenitore e osservalo dall’alto. Se la torcia non è abbastanza forte avvicinala alla pirofila.

Read More

3. E ora prova a cambiare prospettiva: illumina il contenitore dal retro e mettiti alla stessa altezza della pirofila, così da poter guardare direttamente la luce della torcia attraverso il liquido.

Read More

Nel dettaglio

Se illumini il contenitore dal lato e osservi i fasci di luce dall’alto, l’acqua mischiata al latte sembra bianca o azzurrina. Se, invece, lo illumini da dietro e guardi direttamente la luce, questa sembrerà gialla o addirittura arancione-rossastra, proprio come al tramonto!

Perché?

La luce bianca è composta da onde di varia lunghezza che noi percepiamo come colori differenti. La luce viene propagata e riflessa in maniera diversa dalle piccolissime particelle di grasso e proteine del latte: la luce delle onde corte (blu) viene riflessa maggiormente, mentre quella delle onde lunghe (rossa) molto poco.

Quando illuminiamo la pirofila dal lato e la osserviamo dall’alto, la luce che raggiunge il nostro occhio è soprattutto quella blu. Il contrario avviene quando guardiamo direttamente la torcia posta sul retro: nell’attraversare il liquido, la luce blu viene riflessa in tutte le direzioni, mentre le onde più lunghe, che compongono il giallo e l’arancione, arrivano in linea retta al nostro occhio. Per questo esperimento è ottimale disporre di un contenitore largo, così che la luce debba compiere una distanza maggiore per attraversare la miscela di acqua e latte. Più è lunga la distanza percorsa dalle onde della luce blu, meno è quella che raggiunge il nostro occhio, e la fonte di luce appare più rossa.

Per lo stesso principio, il cielo sembra azzurro durante una giornata senza nuvole, poiché la luce del sole viene diffusa dall’atmosfera. Quando il sole è basso sull’orizzonte, la luce deve compiere un tragitto molto più lungo attraverso l’atmosfera rispetto a quando il sole è alto sopra di noi. Perciò, poco prima del tramonto, solo le onde arancioni e rosse della luce del sole raggiungono i nostri occhi.