Nel 2018, una troupe della BBC ha iniziato a indagare sulla vita di donne rimaste vittima di femminicidio in un determinato giorno, il 1° ottobre.

Stazioni radio di Nairobi, quotidiani scandinavi, notiziari notturni di Miami: ovunque nel mondo hanno cercato notizie di femminicidi.

Hanno scoperto che, in quel giorno, i media globali hanno riportato solo 47 casi di omicidio. L'ONU stima che il numero reale sia di 137 donne.1 Tra conoscere le statistiche su questi delitti e parlarne apertamente, c'è una grande differenza.

Personalmente, non vediamo l'ora di dire la nostra. E di agire.

A livello globale, c'è ancor molto da fare per raggiungere entro il 2030 l'obiettivo numero 5 dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) definiti dall'ONU, quello dell'uguaglianza di genere. In questo articolo presentiamo quattro esempi che dimostrano in che modo, insieme ai clienti, contribuiamo a un mondo più equo.

#1: Ricerca dell'uguaglianza di genere tramite investimenti

Le cause a favore dell'uguaglianza di genere hanno ricevuto solo il 2,6% di tutte le donazioni tra il 2000 e il 2013. E se lo sviluppo di nuovi tipi di soluzioni finanziarie potesse aumentare tale cifra?

All'inizio del 2018 UBS ha collaborato con Equileap per mettere a punto l'indice UBS Global Gender Equality.

Le 100 aziende che costituiscono l'indice sono state scelte per la loro lunga esperienza in termini di diversità di genere e sostenibilità. Le aziende sono selezionate sulla base di 19 criteri di diversità, tra cui la parità di retribuzione, l'equilibrio tra lavoro e vita privata, l'equilibrio tra i sessi e le politiche di sostenibilità.

La speranza è che tali indici aiutino gli investitori a selezionare e investire in aziende che si allineano ai loro valori. Al contempo, ciò dovrebbe incoraggiare le aziende a rivedere e riflettere sulle proprie politiche in merito alla diversità.

La diversità di genere influisce sulla redditività aziendale?

La risposta potrebbe essere sorprendente. Scoprite di più.

#2: Promozione dell'uguaglianza di genere tramite la filantropia innovativa

Privati e organizzazioni sono interessati a sostenere e gestire programmi per migliorare l'istruzione. Tuttavia, la mancanza di trasparenza è uno dei principali ostacoli al finanziamento di stampo filantropico.

Nell'ambito dei servizi che offriamo ai clienti, sfruttiamo la nostra esperienza e le nostre reti per trovare nuovi modelli di filantropia efficiente e sostenibile.

Uno dei modelli è quello della finanza sociale. Nel 2015 la UBS Optimus Foundation ha lanciato il primo DIB (Development Impact Bond) al mondo nel settore dell'istruzione.

Il DIB ha fornito flessibilità operativa e finanziaria a Educate Girls, una ONG indiana.

Dopo tre anni, il 92% di tutte le ragazze non scolarizzate inserite nel programma risultavano iscritte a scuola. Si tratta di 768 ragazze. Le studentesse appartenenti a Educate Girls hanno mostrato livelli di apprendimento quattro volte superiori rispetto ad altri studenti nel primo anno.4

Partnership per il bene comune

Nel 2017 la UBS Optimus Foundation ha sostenuto 2,1 milioni di bambini. Completamente finanziata da UBS, la fondazione ha distribuito la totalità dei fondi raccolti a programmi di sostegno all'infanzia, tra i quali spiccano i progetti dedicati alla tutela delle bambine.

#3: Sostegno all'imprenditorialità femminile nelle comunità

Sempre più donne aprono aziende. Tuttavia, nel 2018 solo il due per cento dei 130 miliardi di dollari di finanziamenti in venture capital è andato a fondatori di sesso femminile.5

Project Entrepreneur è un programma UBS con sede negli Stati Uniti che aiuta le imprenditrici a creare e sviluppare aziende innovative con ampi margini di crescita.

Oltre 400 nostri collaboratori hanno partecipato al programma, dall'analisi delle candidature all'organizzazione di workshop fino al volontariato in occasione di eventi.

In soli tre anni, il programma ha garantito la formazione a più di 1650 imprenditrici. Anche le persone uscite dal programma hanno continuato a raccogliere quasi 45 milioni di dollari in finanziamenti seed e pre-seed.

Promuovere l'istruzione e l'imprenditorialità

UBS Community Affairs sostiene le comunità locali sia finanziariamente che incoraggiando i nostri collaboratori a mettere in pratica le proprie competenze. Ci concentriamo sullo sviluppo dell'istruzione e dell'imprenditorialità.

#4: Favorire lo sviluppo delle "nostre" donne

Siamo consapevoli del fatto che tutti possiamo fare molto per l'uguaglianza di genere semplicemente considerando in modo critico la nostra attività. Il settore dei servizi finanziari deve in particolare migliorare in termini di uguaglianza di genere.

In UBS puntiamo ad aumentare di un terzo la percentuale di ruoli dirigenziali ricoperti da donne. A tale scopo, sono in corso progetti per garantire più assunzioni, limitare le perdite e promuovere le figure di sesso femminile.

Nel 2016, abbiamo lanciato il nostro programma Career Comeback per aiutare uomini e donne a reinserirsi dopo un'interruzione di carriera. Il programma verte sulle tipiche barriere che le donne devono affrontare quando cercano di tornare nel mondo del lavoro.

Career Comeback prevede un programma di formazione intensiva di due settimane seguito da un anno di mentoring e coaching. È uno dei pochi programmi al giorno d'oggi di rientro con contratto a tempo indeterminato.

Perché ci impegniamo

Contrariamente a quanto si crede, le istituzioni finanziarie hanno un ruolo importante da svolgere sul fronte delle questioni sociali e ambientali.

I nostri clienti chiedono sempre più spesso un impatto positivo sulla società da parte nostra. Possiamo realizzare progetti e finanziamenti su larga scala. Questa combinazione è sinonimo di posizionamento ottimale per favorire un cambiamento radicale.

In qualità di maggiore gestore patrimoniale del mondo,7 siamo in una posizione privilegiata per mobilitare il capitale privato necessario al raggiungimento dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell'ONU e creare approcci unici alla filantropia e all'investimento sostenibile.