Dopo una fase di boom durata 15 anni, il mercato immobiliare svizzero tornerà a stagnare ad alto livello nel 2016. Non si devono tuttavia attendere ulteriori aumenti dei prezzi per le case di proprietà, ritiene Claudio Saputelli, esperto immobiliare di UBS.

Dal 2014 è più conveniente acquistare immobili residenziali che non affittarli. Ma le restrizioni più rigorose sui crediti, gli ostacoli normativi e il reddito stagnante rendono difficile la concessione dei crediti. In considerazione dei prezzi più elevati, oggi sempre più persone ripiegano sulle periferie o su superfici minori. Particolarmente apprezzati sono gli appartamenti di proprietà, con prezzi complessivamente più accessibili rispetto alle case monofamiliari. Con la digitalizzazione, secondo Saputelli, nei prossimi anni il ramo immobiliare dovrebbe ricevere alcuni benefici.

UBS impulse per le aziende

Due volte all’anno, la rivista stampata per imprenditrici e imprenditori pubblica interessanti reportage, ritratti e grafici, presentando anche nuovi prodotti e servizi di UBS.