Sognate di una casa di proprietà in cui vivere con la vostra famiglia o di un appartamento per quando andrete in pensione? Oppure volete semplicemente investire il vostro denaro in una proprietà invece di pagare l’affitto?

Perché comprare casa – e perché non farlo.

Non avete nessun vicino di casa che fa rumore. E non dovete condividere la lavanderia. A casa vostra inoltre non potete solo scegliere il colore delle pareti, ma anche il pavimento e la suddivisione degli spazi.

Una casa di proprietà può essere un buon investimento. In base all’andamento del mercato immobiliare può essere persino più conveniente di una casa in affitto. E un giorno forse la venderete con profitto.

Una casa di proprietà però è anche un impegno. Se un giorno decidete di cambiare città, con una casa di proprietà e un’ipoteca non è tanto semplice. In tal caso dovete riscattare l’ipoteca in anticipo. Questa operazione spesso comporta il pagamento di oneri. Oppure convincete l’acquirente e la banca di accollarsi il finanziamento.

Preferite una casa o un appartamento?

Acquistando una casa vi assumete una grande responsabilità e un importante impegno economico. L’acquisto di un appartamento in generale è meno oneroso. Normalmente c’è una società che si occupa dell’amministrazione del condominio. Se siete proprietari di un appartamento di regola non dovete occuparvi dei lavori di manutenzione come la riparazione del portone del garage o la sistemazione della facciata.

Inoltre spendete meno perché il costo del terreno viene suddiviso tra i proprietari degli appartamenti. Lo stesso vale per le spese di gestione e manutenzione. In compenso si aggiungono i costi per l’amministrazione. Ma tirando le somme, un appartamento di proprietà in generale è meno oneroso di una casa di proprietà.

Se possedete un appartamento siete solo liberi di prendere decisioni che riguardano gli interni: per esempio decidete la disposizione dei sanitari in bagno oppure predisponete una penisola in cucina. Le decisioni che riguardano tutti gli abitanti del condominio invece vanno prese insieme, in occasione della riunione annuale dei proprietari. Se la maggioranza decide diversamente da quanto avreste voluto, dovete comunque condividere tutte le conseguenze di tale decisione.

Se per esempio la maggioranza dei proprietari decide di far tinteggiare la facciata di un fucsia acceso, voi non potrete fare assolutamente nulla – anche se secondo voi il colore è fuori luogo. Pagherete comunque la vostra parte del costo della tinteggiatura e tutti i giorni avrete modo di guardare la casa fucsia in cui abitate.

Quanta proprietà potete permettervi?

Prima di andare alla ricerca di una casa dovreste decidere quanto volete spendere. Così non rischiate di rimanere delusi scoprendo che non potete permettervi una casa o un appartamento che vi piace tanto.

Il tetto massimo della spesa che potete affrontare dipende dal capitale di cui disponete e dal vostro reddito lordo:

Dovete essere in grado di coprire almeno il 20% del prezzo d’acquisto con mezzi propri, di cui al massimo la metà può provenire dalla previdenza professionale. Se per esempio disponete di un capitale di 80'000 Franchi potete acquistare un immobile del valore massimo di 400'000 Franchi.

Inoltre fareste bene a chiarire quale onere mensile potete permettervi considerando gli interessi ipotecari, l’ammortamento, nonché le spese accessorie e di manutenzione. I costi che andrete a sostenere per il vostro immobile di proprietà non dovrebbero superare un terzo del vostro reddito lordo. Potete calcolare l’onere mensile legato alla vostra casa con il calcolatore ipoteche.

Affitto o acquisto? Così fate la scelta giusta:

Acquistare una casa o un appartamento è la scelta giusta se

  • nei prossimi 10 a 20 anni volete continuare ad abitare nello stesso luogo.
  • disponete di mezzi propri sufficienti per l’immobile che volete acquistare.
  • intendete fare un investimento per la vostra vecchiaia.
  • potete affrontare l’ipoteca mensile senza problemi.

Invece è più vantaggioso affittare una casa o un appartamento se:

  • volete essere liberi di cambiare residenza in qualsiasi momento.
  • non volete avere l’impegno di un’ipoteca.
  • non disponete di mezzi propri a sufficienza.
  • fate fatica o vi è impossibile sostenere gli oneri mensili legati all’ipoteca.
  • avete l’intenzione di rilevare, in futuro, la casa dei vostri genitori.