Comunicati stampa

In questo sito sono elencati i ultimi 20 comunicati stampa pubblicati.

luglio 2017

  1. Una vita lavorativa più lunga può aiutare a contrastare la carenza di personale qualificato dovuta a fattori demografici e l'aumento dei costi delle assicurazioni sociali. Serve però migliorare la reintegrazione della forza lavoro più anziana e rendere più attrattivo il prolungamento del lavoro oltre l'età di pensionamento. Sono necessari nuovi concetti innovativi che aprano la strada verso un mercato del lavoro flessibile e maggiormente orientato alle esigenze dei lavoratori più anziani.

giugno 2017

  1. Nel mese di maggio l'indicatore UBS dei consumi ha registrato 1,39 punti base, segnalando una crescita del consumo privato leggermente inferiore alla media. Questo risultato corrisponde alla previsione dell'UBS CIO per una crescita dell'1,3% nell'anno 2017. I dati pubblicati a giugno sulle nuove immatricolazioni di automobili e sui pernottamenti in albergo da parte di cittadini svizzeri si sono rivelati solidi e supportano l'indicatore dei consumi.
  2. Nella prima edizione dello studio UBS Alpine Property Focus il Chief Investment Office Wealth Management di UBS esamina le 25 località di vacanza più ambite nella regione alpina svizzera, austriaca, francese e italiana, a cui si aggiungono altre 14 destinazioni svizzere nelle Alpi. L'obiettivo dello studio è mettere a confronto i prezzi delle abitazioni, le caratteristiche delle località e le prospettive di mercato.
  3. Tra gennaio e aprile il barometro delle piccole e medie imprese (PMI) del comparto industriale è aumentato da -0,39 a 0,49 punti e quello delle grandi imprese industriali è a sua volta salito da -0,56 a 0,51 punti, registrando in entrambi i casi valori al di sopra della media pluriennale. Anche nel terziario la situazione economica è migliorata su larga scala.

maggio 2017

  1. Nel mese di aprile, l'indicatore UBS dei consumi si è attestato a quota 1,48 punti, indicando una crescita del consumo privato nella media. L'indicatore è stato sostenuto dal miglioramento delle aspettative congiunturali tra i commercianti al dettaglio, ma allo stesso tempo penalizzato dalle nuove immatricolazioni di auto in calo rispetto allo scorso anno. Anche il clima di fiducia dei consumatori rilevato dalla Segreteria di Stato dell'economia risulta leggermente peggiorato.
  2. I resultati dell'analisi della riforma Previdenza per la vecchiaia 2020 mostrano che il finanziamento delle rendite migliorerebbe a lungo termine e che accrescerebbe la sostenibilità del sistema. Alla luce dell’enorme fabbisogno di riforme, che va a ripercuotersi sull’equità intergenerazionale, si tratta di un passo troppo piccolo. L’Indice Previdenza UBS, uno strumento che diagnostica lo stato di salute del sistema di previdenza svizzero, continua a mostrare una dinamica negativa nell'ultimo trimestre del 2016 e nei primi tre mesi del 2017.
  3. Uno studio di ampia portata condotto su HNWI di sette paesi ha fornito una panoramica dettagliata degli atteggiamenti, dei timori e delle speranze degli individui facoltosi di tutto il mondo.
  4. Nel primo trimestre del 2017, dopo un moderato innalzamento, l'UBS Swiss Real Estate Bubble Index è rimasto nella zona di rischio a 1,39 punti. Il rincaro dei prezzi delle abitazioni di proprietà ha superato l'andamento di affitti e redditi. Anche la domanda di investimenti «buy-to-let» è aumentata nonostante i rischi di mercato superiori.

aprile 2017

  1. Nel mese di marzo, l'indicatore UBS dei consumi ha fatto registrare 1,50 punti indicando una crescita del consumo privato nella media pluriennale. Il valore è stato sostenuto dalla solida domanda nel settore automobilistico. Il turismo nazionale ha invece segnato una pausa dopo un forte inizio anno 2017. L'umore nel commercio al dettaglio rimane pessimistico.
  2. È ora disponibile la soluzione di pagamento mobile UBS TWINT. Da ora è possibile effettuare pagamenti presso rivenditori come Coop e Interdiscount, ai distributori automatici Selecta e in più di 1000 shop online come Digitec, Brack, Microspot e Galaxus. Oltre alla relazione di conto diretta, rimarrà invariata l’affermata funzione che consente di inviare direttamente delle somme di denaro a persone (“P2P“). Memorizzando le carte cliente nell'app, UBS TWINT diventa un portamonete digitale. UBS è tra le prime banche a offrire TWINT. Gli utenti di UBS Paymit sono stati migrati automaticamente alla nuova app.
  3. I trattati bilaterali I sono fondamentali per il successo di lungo termine delle imprese svizzere. È quello che risulta da un sondaggio condotto per la prima volta da UBS. Circa due terzi delle aziende sono favorevoli a un ampliamento dei trattati bilaterali sulla base di un accordo quadro, anche se la maggioranza delle imprese esprime un certo scetticismo per quanto riguarda la coesione dell'UE.

marzo 2017

  1. Nel mese di febbraio, l'indicatore UBS dei consumi è salito da 1,44 a 1,50 punti e lascia prevedere un consumo privato solido nel primo trimestre. Con un netto aumento in gennaio, il turismo nazionale ha lasciato alle spalle il punto più basso. Il clima negativo nel commercio al dettaglio agisce invece da freno sull'indicatore dei consumi.
  2. Da ottobre 2016 a gennaio 2017 il barometro per le piccole e medie imprese industriali è sceso da -0,16 a -0,38 punti. Il barometro delle grandi imprese del settore industriale ha registrato un calo maggiore (0,33 punti), raggiungendo -0,56 punti. Invece, la situazione economica dei fornitori di servizi di entrambe le categorie di imprese (PMI e grandi imprese) è leggermente migliorata.
  3. Nel mese di gennaio, l'indicatore UBS dei consumi è salito da 1,38 a 1,43 punti e continua a indicare una crescita solida del consumo privato. La valutazione dei consumatori svizzeri riguardo alla situazione economica e finanziaria è decisamente più ottimistica rispetto al trimestre precedente. Per contro, le nuove immatricolazioni di autovetture e il turismo nazionale hanno perso terreno rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

febbraio 2017

  1. Nel 4° trimestre del 2016, l'UBS Swiss Real Estate Bubble Index, dopo un aumento marginale, è rimasto nella zona di rischio a 1,35 punti. Il rapporto tra prezzi d’acquisto e canoni di locazione rispettivamente redditi è ulteriormente aumentato e riflette un rialzo dei rischi di tasso. La stabilizzazione dell'indice della bolla immobiliare negli ultimi trimestri è da attribuire al forte calo della crescita dell'indebitamento delle famiglie.

gennaio 2017

  1. L'UBS Chief Investment Office Wealth Management per quest'anno prevede una crescita solida dell'economia svizzera che dovrebbe essere supportata da un numero di settori maggiore rispetto all'anno precedente. A causa dell'aumento dei prezzi del petrolio, l'inflazione quest'anno dovrebbe tornare nuovamente in territorio positivo, per la prima volta dal 2014. Ciononostante la BNS manterrà i tassi in territorio negativo poiché la BCE non è pronta per un aumento.
  2. Per investire in immobili di reddito bisogna sapersi destreggiare tra prezzi di acquisto alle stelle e sfitti in aumento. Ormai, per garantire la piena locazione di un immobile di investimento servono una gestione attiva delle superfici e sconti sulle pigioni, in tutti i segmenti. Quest'anno le pigioni degli immobili di reddito dovrebbero diminuire mentre è prevista una stagnazione dei prezzi delle proprietà di abitazione.