Il commercio elettronico è in espansione in tutto il mondo. Sempre più spesso, infatti, i consumatori utilizzano lo smartphone per effettuare i loro acquisti. La crescita demografica nei paesi emergenti e la conseguente espansione del ceto medio comportano un aumento del fatturato nel settore dei beni di consumo. La moltiplicazione degli utenti di Internet contribuisce ad accelerare l’andamento dei fatturati conseguiti in rete. La progressiva urbanizzazione favorisce la crescita dei consumi, sostenuta dalla facilità di accesso ai prodotti e dalle brevi distanze di consegna.

Il mercato dell’e-commerce

La tendenza verso l’e-commerce è incentivata dal progresso tecnologico, dalla crescente comodità per i consumatori e dall’ampliamento dell’offerta grazie al canale online:

  • attualmente, il fatturato globale del commercio elettronico è pari a circa USD 1800 miliardi l’anno;
  • oggi la percentuale sul fatturato totale del commercio al dettaglio globale si colloca nella fascia superiore a una cifra;
  • circa la metà degli acquisti avviene tramite applicazioni di telefonia mobile (m-commerce), e si delinea una tendenza verso un ulteriore aumento dei fatturati;
  • secondo le nostre previsioni, entro i prossimi 10 anni si assisterà a un incremento annuo del 15-20% sul mercato complessivo;
  • attualmente i rivenditori online stanno rafforzando la loro presenza nei paesi emergenti, dove la chiave per il successo consiste nel tenere in debita considerazione le specificità locali.

Importanti fattori di crescita per l’e-commerce

  • Lo sviluppo tecnologico di personal computer e telefoni cellulari procede a ritmi vertiginosi. I prezzi accessibili favoriscono la penetrazione di Internet e degli smartphone, soprattutto nelle piazze emergenti. L’esperienza d’acquisto online è inoltre resa più allettante dalla maggiore velocità della connessione e dalla diffusione di mobile app di facile utilizzo.
  • Un comfort apprezzato dai consumatori è la disponibilità illimitata delle merci, senza alcun vincolo geografico o temporale. I prezzi sono inoltre facilmente comparabili. L’invio a domicilio avviene in modo pratico e tempestivo. Grazie a tecnologie all’avanguardia, anche il processo di pagamento è oggi semplice e sicuro.
  • I negozi e le piattaforme online consentono agli imprenditori di ampliare la loro offerta di prodotti in modo conveniente. Non sono necessari locali commerciali aggiuntivi. Il mercato online transfrontaliero acquista sempre più importanza. I consumatori beneficiano dell’ampliamento dell’offerta.

Difficoltà d’accesso

La creazione di un punto vendita online non necessita di grandi investimenti per quanto riguarda gli aspetti tecnologici. Sono però necessari capitali per l’avvio e massicci investimenti per conquistare la fiducia dei clienti. Occorre considerare le seguenti difficoltà d’accesso:

  • economie di scala: maggiore è il volume, minori saranno i costi. Di conseguenza, le società che accedono al mercato devono competere con gli operatori esistenti sul fronte dei prezzi o offrire una qualità migliore a prezzi convenienti;
  • riconoscimento del marchio: i consumatori scelgono prevalentemente operatori online conosciuti. Le aziende tradizionali beneficiano dell’effetto di riconoscimento. I nuovi concorrenti devono porre l’accento sulla costruzione del loro marchio e il valore in termini di riconoscimento;
  • differenziazione dei prodotti: i clienti richiedono una gamma di prodotti ampia e ben diversificata. A tal fine, per le aziende che esordiscono in questo mercato sono decisive le buone relazioni con i produttori. Di norma sono necessari notevoli compromessi per quanto concerne i prezzi;
  • tecnologia: per le piattaforme online la facilità di utilizzo è un fattore fondamentale. Pertanto le aziende di e-commerce consolidate puntano su costose soluzioni big data;
  • logistica e opzioni di consegna: particolarmente critico è soprattutto l’«ultimo miglio» del percorso per la consegna delle merci. Diverse aziende di comprovata esperienza nell’e-commerce stanno già sperimentando nuove tecnologie di consegna. I nuovi concorrenti con volumi inferiori sono costretti a creare una propria rete di consegna o a ricorrere a partner di distribuzione locali. Entrambe le soluzioni sono costose.

Opportunità d’investimento nel commercio elettronico

Il mercato dell’e-commerce comprende uno spettro molto ampio. Attualmente individuiamo opportunità d’investimento a lungo termine nei temi seguenti:

  • piattaforme online: le piattaforme online fungono da interfaccia tra gli offerenti e gli acquirenti di prodotti e servizi;
  • rivenditori al dettaglio che operano esclusivamente online: aziende che vendono i loro prodotti soltanto in Internet; 
  • retailer multi-channel: aziende che commercializzano le loro merci tramite diversi canali di distribuzione, ad es. sia negozi sia piattaforme online e mobili;
  • aziende di logistica: il crescente successo del commercio elettronico implica la necessità di una rete di distribuzione e immagazzinamento efficiente.
  • fornitori di servizi di pagamento: accanto alle tradizionali società di carte di credito, ci sono nuove aziende che offrono sistemi di pagamento per le transazioni online;
  • piattaforme per la comparazione dei prezzi: aziende che promuovono una maggiore trasparenza sul fronte dei prezzi e mettono diversi operatori a confronto.

Gestori di rete: le aziende di telecomunicazione che mettono a disposizione la tecnologia e le infrastrutture per rendere possibile il commercio elettronico. A breve termine, però, non fanno parte dei principali beneficiari dell’e-commerce, dal momento che devono investire soprattutto in connessioni rapide, stabili e di buona qualità.

  • Cyber-sicurezza: l’espansione del commercio elettronico è strettamente legata a una maggiore sicurezza dell’hardware e dei software, per la protezione dei clienti che compiono operazioni online contro episodi di criminalità informatica.

Attualmente il tema dell’e-commerce riguarda soprattutto i settori dell’informatica e dei servizi.

Gli investimenti nel commercio elettronico godono di notevole attenzione su scala globale. Soprattutto nei paesi emergenti si ravvisano ottime opportunità di crescita. Il mercato si presenta ampiamente diversificato, con aziende che offrono una ricca gamma di prodotti e servizi.

Siete interessati a un investimento a lungo termine nel settore dell’e-commerce? Il nostro fondo per collocamenti di lungo periodo (LTI) vi offre esattamente questa possibilità. I nostri esperti hanno individuato per voi interessanti opportunità d’investimento. Investite con noi in un futuro moderno ed efficiente. Approfittate delle nostre soluzioni su misura per investimenti a lungo termine con UBS Manage o UBS Advice.