Dopo aver intrapreso la carriera di ingegnere presso una multinazionale, Alice Tognetti (classe 1985) ha deciso di accompagnare verso il futuro l’azienda di famiglia a Gordola (TI). Foto: Nik Hunger

Alice Tognetti ha assunto la direzione di Tognetti Auto a 33 anni. Dopo la laurea in ingegneria ambientale, la ticinese aveva imboccato un percorso molto diverso. Durante uno stage in Africa, notando quanto fosse importante fornire dalla Svizzera un aiuto finanziario e organizzativo allo sviluppo, decise di conseguire un secondo master in ingegneria industriale.

Dopo aver lavorato diversi anni presso una società di consulenza e Coca-Cola Svizzera, due anni fa è passata all’azienda dei genitori a Gordola (TI). «Il momento era propizio, perché con la digitalizzazione e l’elettromobilità si delineavano enormi cambiamenti per il settore automotive, che peraltro sono tuttora in corso», racconta Alice. Spinta da una visione innovativa e da un grande dinamismo, si è subito presa a carico sia il servizio clienti che le risorse umane.

Dal settembre 2017 Alice Tognetti è al comando dell’autoconcessionaria fondata dal nonno Ernesto nel 1935.

Read More

A 33 anni Alice Tognetti ha assunto la direzione dell’azienda di famiglia, apportandovi la necessaria visione innovativa e un grande dinamismo.

Read More

Anche se preferisce andare in bicicletta e non è la tipica garagista, Alice Tognetti è affascinata dall’auto nella sua complessità di prodotto.

Read More

Tognetti Auto conta un centinaio di collaboratori. Per Alice Tognetti sono loro la risorsa più preziosa dell’impresa.

Read More

Una cultura da portare avanti

Ciò che Alice Tognetti apprezza di più dell’azienda che dirige in terza generazione è la componente umana e la sua importanza per l’economia regionale. «Prima gestivo progetti di costruzione, ora dirigo un centinaio di collaboratori. Sono loro la risorsa più preziosa di un’impresa», sottolinea con il suo brio. «Questo rende stimolante la mia attività e mi pone di fronte anche a tante nuove sfide. Ho ancora molto da imparare.»

Alice Tognetti è fiera degli investimenti effettuati dal padre per costruire una sede aziendale ecosostenibile con impianti fotovoltaici e pompa di calore: «Investire nell’attività fa parte della nostra cultura d’impresa», afferma. Dell’ultimo ampliamento si è occupata lei stessa. UBS l’ha consigliata per l’acquisto dell’edificio che ospita la verniceria e la carrozzeria. «Dato che per noi gli investimenti sono importanti, la qualità della consulenza è essenziale.»

Gli esperti per gli esperti

Consulenza UBS per imprenditori

L’importanza delle opinioni altrui

Appassionata ciclista, punta sulla sostenibilità anche nel privato, percorrendo i sei chilometri del tragitto casa-lavoro generalmente di corsa o in bici. In bici anziché in auto? Per lei non è una contraddizione: «Voglio soprattutto rimanere autentica. Sono una garagista atipica, ma mi affascina l’auto nella sua complessità di prodotto».

Alice Tognetti ha sempre ritenuto importante confrontarsi con gli altri, soprattutto familiari e amici, prima di decidere. Durante l’emergenza coronavirus, oltre che occuparsi delle mansioni organizzative di tutti i giorni e della comunicazione con collaboratori e clienti, ha dovuto prendere decisioni delicate.

Un team dirigenziale affiatato: Alice Tognetti con il padre Michele.

Un bilancio positivo

«L’introduzione del lavoro ridotto è stata cruciale, non avevamo altra scelta», spiega Alice Tognetti. Occorreva inoltre prendere dei provvedimenti per assicurare la liquidità dell’impresa, ad esempio posticipando un investimento imminente. Dopo due anni Alice Tognetti traccia un bilancio positivo della sua scelta, lieta di accompagnare verso il futuro l’azienda di famiglia. Un bilancio che tiene conto anche dell’ottima collaborazione con il padre, cosa per niente scontata.

Altri contributi sulla successione