La presenza online di Urs Ullrich attira più clienti anche nei quattro negozi reali di Paul Ullrich AG. Foto: Gian Paul Lozza

Tornato da poco dalla terra del sol levante: Urs Ullrich era lì per motivi professionali, ha visitato fabbriche di sakè e si è fatto introdurre all’arte della pesca del tonno. Inoltre, ha visitato alcune distillerie di whisky, perché il Giappone sta facendo di tutto per scalzare la Scozia quale patria del whisky.

In uno dei suoi eventi per i clienti, racconterà come è andata in questo viaggio con il fotografo che lo accompagnava. Chi non può partecipare all’evento potrà poi leggere il resoconto su www.ullrich.ch.

Urs Ullrich ha avviato il suo webshop appena 10 anni fa. Lo ha fatto predisporre a un suo amico informatico, con una partecipazione al fatturato. Un buon affare per entrambi, dice Urs Ullrich: «Così ha interesse a ottimizzare costantemente la nostra presenza sul web.»

Ullrich registra in media circa 300 ordinazioni online al mese. Ma più preziosi del fatturato online sono i 2000 contatti di clienti in tutto il territorio della Svizzera.

«Grazie alla risonanza online, sapevo che potevamo avere successo anche altrove», racconta Urs Ullrich. Il 1° novembre 2012, proprio in tempo per le vendite natalizie, il nipote del fondatore dell’azienda Paul Ullrich ha aperto la prima filiale al di fuori di Basilea. Il nuovo negozio si trova nel cuore di Zurigo, tra la Paradeplatz e il locale di tendenza Kaufleuten.

Smartcard: nuovo progetto

La casa tradizionale Ullrich sfoggia i propri punti di forza quale importatore diretto anche nella nuova sede: l’assortimento di vini e alcolici comprende 5000 articoli di 600 fornitori di tutto il mondo.

Con la nuova filiale a Zurigo, anche la presenza online continua a crescere di importanza quale piattaforma congiunta di tutte e quattro le filiali. Ora si lavora al progetto della tessera per i clienti. Una smartcard di questo tipo registra tutti gli acquisti di un cliente fisso e serve a collegare il canale offline a quello online.

«Il nuovo sistema è stato fortemente voluto soprattutto dal nostro personale addetto alle vendite», sottolinea Urs Ullrich: «Meglio conosciamo il cliente, più miratamente possiamo servirlo.»

Il nuovo progetto dovrebbe costare 50 000 franchi. Ma il maratoneta Ullrich non sa dire con certezza per quanto tempo questo investimento avrà un ritorno: «Nel commercio specializzato ci vuole tanta pazienza.»

Alcolici online

Azienda: Paul Ullrich AG, Basel

Settore: commercio di vini e alcolici

Fondazione: 1910

Collaboratori : 58