Richard Gostony è un imprenditore eclettico che nella sua vita ha già preso molte decisioni. Foto: Nik Hunger

Quell’occasione Richard Gostony non se la poteva proprio lasciar sfuggire. Rilevare a soli 25 anni un’impresa di import di prodotti di moda? Il giovane, dal carattere molto dinamico e all’epoca collaboratore del servizio esterno, la colse al volo. Una decisione tipica della carriera di questo intraprendente bernese: «Vedo un’opportunità e mi chiedo: la sfrutto o no?»

Al successo con i marchi

Naturalmente il percorso che ha portato Richard Gostony a diventare il titolare dell’odierno Beutler Fashion Group è un po’ più complesso. Già a inizio carriera si era reso conto che alla lunga un unico ramo d’attività (la produzione di moda in proprio) non sarebbe bastato per il successo economico. «Iniziammo a importare e commercializzare marchi internazionali. Inoltre, fummo tra i primi a creare uno shop in shop nel grande magazzino Loeb», ricorda l’oggi 56enne imprenditore. A Gostony il settore piaceva così tanto che acquistò una quota dell’azienda e manifestò il suo interesse a rilevarla. Con l’aiuto di UBS, infine, riuscì ad acquisire il Beutler Fashion Group.

Richard Gostony è vicepresidente del consiglio d’amministrazione dello YB dal 2014.

Richard Gostony ha saputo cogliere di volta in volta le occasioni che gli si presentavano fondando altre sei imprese in settori assai diversi. Si è sempre dedicato a settori e temi che lo interessavano personalmente, dalla cucina allo sport. «Quando, insieme a due soci, ho rilevato il ristorante Schwellenmätteli di Berna, ho pensato subito che il futuro ristoratore avrebbe anche dovuto essere nostro socio», spiega l’imprenditore, che a Berna è molto ben introdotto.

Gli esperti per gli esperti

Consulenza UBS per imprenditori

Affrontare la crisi con calma

«Ho sempre dato piena fiducia ai miei soci in affari e ne sono stato ripagato», riassume. Col senno di poi, quali decisioni cambierebbe Gostony? «Nessuna. Rifarei tutto allo stesso modo. Mi piace molto prendere decisioni e apprezzo la chiarezza», afferma con una stoica calma che ha mantenuto persino durante la crisi del coronavirus. A 25 anni probabilmente la crisi l’avrebbe stressato, dice, ma stavolta ad aiutare il navigato imprenditore è il fatto di «averne già superate due o tre».

«I cambiamenti fanno parte del gioco. Bisogna anche saper mollare la presa al momento giusto», rivela Richard Gostony. Pertanto, dopo 33 anni di successi, nel 2016 ha venduto il Beutler Fashion Group. Oggi è a disposizione di numerose imprese come membro di consigli d’amministrazione, con un ruolo attivo, come tiene a sottolineare. Per l’esperto di moda, nelle decisioni vale la seguente regola: «O si trova una strada o altrimenti bisogna inventarsela».

Dal 2004 al 2014 Richard Gostony è stato comproprietario dello Schwellenmätteli, ristorante di Berna direttamente sull’Aare.

Decisioni ben ponderate

Per Richard Gostony, discutere pari a pari con la moglie o con amici fidati è un fattore importante per prendere buone decisioni. E considera prezioso anche il rapporto di lunga data con UBS, soprattutto il fatto di essere stato affiancato per molti anni dallo stesso interlocutore.

Altri contributi sulla gestione aziendale