UBS Growth Talk #3 Pianificazione degli investimenti per PMI

Esistono varie teorie sugli investimenti. Marion Klein di Pack Easy e Michael Thüler di stürmsfs svelano alcuni consigli pratici.

3 punti chiave dall’UBS Growth Talk #3

  • Pensate sul lungo periodo quando investite: ad esempio, investire a lungo termine nello sviluppo dell’impresa permette di aumentare la redditività.
  • Preparate la vostra azienda a intraprendere il percorso di crescita con investimenti interni.
  • Investite nella formazione dei vostri collaboratori: il know-how del personale è un bene da non sottovalutare per il successo aziendale.

Progetti che hanno superato il reality check: in occasione del terzo UBS Growth Talk, Marion Klein, CEO di Pack Easy, e Michael Thüler, CEO di stürmsfs, condividono le loro esperienze e svelano preziosi consigli per gli imprenditori e le imprenditrici.

Guardate la talk direttamente come video oppure seguite i dialoghi in podcast:

Impulse Newsletter per imprese

Analisi accurate sull’economia e sui mercati nonché i migliori consigli di business direttamente nella vostra mailbox.

Non avete tempo di seguire il podcast o il video? Nessun problema: sotto trovate una breve sintesi dei punti chiave.

Marion Klein

Marion Klein

CEO di Pack Easy

Marion Klein è titolare e CEO del più antico produttore svizzero di valigie e prodotti di pelletteria, Pack Easy. Ha rilevato l’impresa dal padre nel 2009 e, da allora, porta avanti la tradizione e l’innovazione di questa azienda.

Michael Thüler

Michael Thüler

CEO di stürmsfs

Dal 2014 Michael Thüler è CEO di stürmsfs, uno dei fornitori leader di acciaio e metallo con sede principale a Goldach SG. stürmsfs è specializzata nei settori siderurgico e metallurgico ed eroga molteplici servizi e soluzioni di approvvigionamento globali.

Pensate sul lungo periodo quando investite

Tra il 2017 e il 2018, stürmsfs, il terzo più grande commerciante di acciaio della Svizzera, ha investito 20 milioni di franchi svizzeri nell’ampliamento del suo maggiore stabilimento di produzione, al fine di concentrare le attività produttive in due sedi. «Per un’impresa con 150-170 milioni di fatturato questo investimento è stato un grande sacrificio. Ma ci siamo resi conto che con il tempo avere troppi stabilimenti non conveniva», spiega Michael Thüler, CEO di stürmsfs, a colloquio con Marion Klein.

Con due impianti incentrati sulle stesse attività produttive, i costi di manutenzione e gli investimenti per le sostituzioni sono nettamente più elevati, poiché i macchinari ma anche le giacenze devono essere comunque disponibili a prescindere dal loro utilizzo.

L’investimento sull’accorpamento, tuttavia, non rende da un giorno all’altro tutto più efficiente e vantaggioso. «Nei primi tempi il livello di efficienza più basso ci ha dato filo da torcere. Ma oggi, dopo un periodo di rodaggio, possiamo dire di aver compiuto un’azione decisiva per la redditività e per il nostro futuro. In fin dei conti ne è valsa la pena», conclude Thüler.

Gestire la liquidità con il modello UBS

Una pianificazione attenta della liquidità vi aiuta, soprattutto in tempi incerti, a prendere le decisioni migliori per la vostra azienda.

Preparate la vostra azienda a intraprendere il percorso di crescita con investimenti interni.

Uno degli insegnamenti più importanti di Marion Klein durante i suoi undici anni da CEO presso il produttore svizzero di valigie, Pack Easy, è stato quello di investire prima nei processi interni, poi nelle ottimizzazioni. Grazie a questo solido fondamento, le prospettive di ingresso in nuovi mercati sono delle migliori per l’impresa.

Klein spiega: «Subito dopo aver preso le redini di Pack Easy da mio padre, ho prima di tutto avviato una campagna di rinnovamento, dopodiché ho messo in piedi diversi campi di attività. Quello classico della distribuzione è da sempre il nostro settore primario ed è stato quindi mantenuto. Accanto al consolidato comparto della distribuzione online e a quello degli articoli su misura abbiamo introdotto anche una novità: la clinica delle valigie, dove ripariamo i nostri prodotti affinché restino il più possibile in circolazione. Grazie al consolidamento della struttura aziendale e alla creazione di nuovi servizi, Pack Easy è stata in grado di rafforzare la propria posizione nei mercati tradizionali nonché di affermarsi in nuovi mercati. Il 2018 e il 2019 sono stati per la nostra azienda due anni di enorme crescita. Andavamo a 250 all’ora e soltanto un evento come la pandemia ci poteva fermare.»

Investite nella formazione dei vostri collaboratori

La priorità di ogni investimento è sempre il valore aggiunto che si genera per l’impresa; con ciò si intendono solitamente i risultati economico-aziendali. Ma anche investire nel know-how del personale è un bene da non sottovalutare per il successo imprenditoriale: «Questi tipi di investimenti non vanno calcolati bensì semplicemente realizzati», afferma con convinzione Thüler.

Durante la talk, spiega com’è arrivato a questa idea: «In tempi di crisi si procede logicamente con il freno dei costi tirato. Ma ciò su cui noi non abbiamo in alcun modo risparmiato sono stati gli investimenti formativi nelle risorse umane.» Nella stessa direzione va la sua risposta alla domanda su che cosa farebbe se avesse a disposizione un altro milione: oltre a occuparsi dell’ottimizzazione dei processi, investirebbe anche nella cultura aziendale e nella formazione del personale.

Un ulteriore scopo che si persegue investendo è generare benefici aggiuntivi, al fine di soddisfare ancor meglio le esigenze della clientela nonché aumentarne la fidelizzazione. A tal fine si possono svolgere, ad esempio, sondaggi o far testare prodotti ai clienti per migliorare l’offerta e avvicinarsi ancora di più ai loro desideri. Thüler sottolinea: «Le esigenze della clientela non sono sempre tangibili. Pertanto è opportuno interrogare i propri clienti in modo mirato.»

Scoprire di più