Visto che per molti anni avete versato contributi all’AVS e alla cassa pensione pensate che non avrete una lacuna previdenziale? Sbagliato. Se avete versato i vostri contributi solo nel primo e secondo pilastro è probabile che avrete una lacuna previdenziale.

Che cosa è una lacuna previdenziale?

Se volete mantenere lo standard di vita attuale, una volta in pensione dovreste prendere oltre l’80% del reddito attuale. Se la Vostra pensione corrisponde a meno dell’80%, molto probabilmente avrete una lacuna previdenziale.  

Sapete se avete una lacuna previdenziale?

Qui alcuni esempi di situazioni che possono generare una lacuna previdenziale:

  • Vi mancano degli anni contributivi: Per una maternità, uno studio universitario, un viaggio intorno al mondo o perché avete lavorato all’estero
  • Avete un reddito alto: Più è alto il vostro reddito e meno pensione percepite in proporzione dal primo e secondo pilastro
  • Divorziate: Se i due coniugi non hanno accumulato lo stesso capitale previdenziale, uno dei due potrebbe subire una perdita di capitale – che un contratto matrimoniale ci sia o no. I contributi versati durante gli anni di matrimonio verranno divisi in parti uguali tra i coniugi
  • Andate in pensione in anticipo: Sia voi che il vostro datore di lavoro versate meno contributi nelle casse del primo e secondo pilastro. E la vostra pensione annua verrà ridotta di conseguenza. Inoltre vi vengono a mancare gli interessi e gli interessi composti sul capitale mancante nella cassa pensione
  • Lo stato abbassa l’aliquota di conversione: La Vostra pensione annua viene calcolata in base all’aliquota di conversione e al capitale accumulato. Se viene abbassata l’aliquota, a parità di contributi versati, si riduce anche la vostra pensione

Volete saperne di più?

Per conoscere l’entità della vostra lacuna previdenziale calcolate la vostra pensione annua presunta. Normalmente si compone dall’AVS e dalla cassa pensione. La cassa di compensazione cantonale può prepararvi una stima della pensione AVS che riceverete. Sul vostro certificato di previdenza invece c’è scritto quanto riceverete dalla cassa pensione.
Ora togliete la vostra pensione annua presunta dall’importo che probabilmente vi servirà per vivere dopo il pensionamento. Ne risulta una differenza? Questa è la vostra lacuna previdenziale.

Prestazione di vecchiaia in % dello stipendio annuo

Ecco come potete colmare una lacuna previdenziale

Avete diverse possibilità per colmare una lacuna previdenziale:

Con un riscatto facoltativo nella cassa pensione potete ricevere agevolazioni fiscali e aumentare la vostra pensione annua. Il momento migliore per un riscatto è pochi anni prima del pensionamento: ottenete una rendita maggiore e, avendo probabilmente un reddito più alto, risparmiate di più sulle tasse grazie all’imposta progressiva sul reddito. Prima di procedere al riscatto dovrete verificare lo stato finanziario della cassa pensione (per esempio in base al grado di copertura). Oppure vi rivolgete a un consulente previdenziale.

Un’ulteriore possibilità è quella di pagare un riscatto nella previdenza privata. Potete scegliere tra la previdenza vincolata 3a e la previdenza libera 3b. Lo stato agevola la previdenza del terzo pilastro: Potete detrarre dal reddito imponibile fino a 6'768 Franchi (dati aggiornati al 2016), a condizione che siate affiliati a una cassa pensione. Il capitale versato nel pilastro 3a però rimane vincolato fino al vostro pensionamento. Solo in alcuni casi eccezionali potete chiedere un pagamento anticipato: per esempio per comperare una casa. Ma attenzione, perché dovrete risiedervi.

Se decidete di investire nel pilastro 3b siete più liberi. Anche in questo caso potete investire il capitale accumulato in una casa. Oppure acquistare azioni. Lo svantaggio della previdenza libera è che le somme versate non sono esentasse. In compenso potete versare quanto volete e decidere quando disporne.

Con l’aiuto del seguente esempio potete vedere come una famiglia ha riconosciuto, calcolato e colmato la loro lacuna previdenziale:

Calcolatore previdenza

Calcolate l’avere per la vostra previdenza di vecchiaia o quante imposte potete risparmiare.