Risparmiate da subito per il futuro di vostro figlio.

Augurate a vostro figlio un buon ingresso nel mondo del lavoro o che da grande possa realizzare un sogno? Come per esempio un corso di formazione, la patente o degli studi negli Stati Uniti? Allora la soluzione ideale è il conto di risparmio regalo. Prima iniziate a risparmiare e meglio è. Appena vostro figlio sarà abbastanza grande potrà disporre del suo denaro – e realizzare i suoi sogni.

Primi passi.

Per imparare a gestire il proprio denaro, vostro figlio dovrebbe ricevere una paghetta non appena va a scuola. Per il compleanno o Natale forse riceve anche una mancia dai nonni o dagli zii.
Con questi soldi vostro figlio dovrebbe poter realizzare i suoi sogni – un gioco o una T-shirt particolare. E se avesse un desiderio più importante per cui deve risparmiare per un periodo più lungo? In tal caso potete depositare una parte della paghetta su un conto di risparmio gioventù. A partire dai 12 anni vostro figlio può aprire un conto personale anche da solo.

Tutto sotto controllo?

A partire dai 12 anni vostro figlio può depositare la sua paghetta sul suo conto risparmio – oppure potete fare direttamente un bonifico. Così impara a gestire il proprio denaro, ad utilizzare la tessera bancomat e il PIN e ad approfittare di altri servizi bancari.
Se vostro figlio ha bisogno di contante per il cinema va a fare un prelievo al bancomat. Se vuole pagare i suoi jeans con la carta, nessun problema. Con una carta prepagata può anche fare acquisti online. E con un conto personale i ragazzi imparano velocemente come funziona l’e-banking.

Vostro figlio fa un apprendistato?

Se vostro figlio fa un apprendistato inizia a guadagnare molto presto. E vorrà sicuramente gestire le proprie entrate e uscite in autonomia.
Per il primo salario gli apprendisti hanno bisogno di un conto privato (conto per l’accredito del salario) che fa parte del pacchetto bancario per i giovani assieme ad una serie di prodotti e prestazioni. Tra l’altro il pacchetto normalmente comprende anche una carta di credito che vostro figlio può richiedere una volta compiuto 18 anni. Un consulente bancario o i genitori possono dare buoni consigli a riguardo.

Vostro figlio ha deciso di proseguire con gli studi?

Gli studenti hanno esigenze molto diverse dagli apprendisti. In molti casi rimangono a casa con i genitori più a lungo e l’indipendenza economica è posticipata di qualche anno.
Gli studenti spesso studiano e lavorano e naturalmente gestiscono in autonomia le loro entrate e uscite. Motivo per cui anche per studenti e laureandi esistono conti e pacchetti bancari fatti su misura. Tra l’altro questi sono molto interessanti per altri argomenti di carattere finanziario come per esempio la previdenza.

Così vostro figlio a partire dai 22 anni può entrare nel mondo del lavoro in tutta sicurezza.

Finiti gli studi o l’apprendistato, finalmente arriva il momento – vostro figlio lavora e raggiunge la sua indipendenza. Oltre ai movimenti di denaro in e-banking e mobile banking iniziano ad avere importanza anche altri aspetti finanziari, come per esempio il risparmio e la previdenza. Per questa fase della vita esistono pacchetti appositi che rispondono alle nuove esigenze del giovane lavoratore.

E così potete gestire il denaro in famiglia

Se convivete o avete una famiglia è utile avere diversi conti bancari. Lei e il suo partner sicuramente volete avere ognuno il proprio conto privato e la propria carta di credito.
Se invece avete un obiettivo comune come l’acquisto di una casa o il giro del mondo potete usufruire di un conto di risparmio condiviso. Un pacchetto bancario per famiglie in questi casi è la soluzione più semplice e più conveniente. Così non perdete mai il controllo della situazione.

Soluzioni UBS

Pacchetto bancario gratuito il 1° anno

Aprire subito un pacchetto bancario e approfittare di numerosi vantaggi.