Previdenza Rendita vedovile: le risposte più importanti

A quanto ammonta la rendita vedovile? Chi ne ha diritto? Questo articolo risponde a queste e ad altre domande sull’argomento.

Rendita per vedove, rendita per vedovi o rendita per orfani: in caso di morte, i coniugi superstiti (anche divorziati) hanno diritto a una rendita come tutela finanziaria. In Svizzera sia il 1o pilastro, l'AVS, che il 2o pilastro, la previdenza professionale, pagano alle vedove una cosiddetta rendita vedovile. Per inciso, anche l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e l’assicurazione militare prevedono una rendita per i superstiti.

Nelle sezioni seguenti, questo articolo è dedicato alle domande e alle risposte più importanti sulla rendita per i superstiti dell’AVS e del 2o pilastro.

In Svizzera, la moglie ha diritto a una rendita vedovile se vengono soddisfatte determinate condizioni. Tuttavia, questi requisiti differiscono per l’AVS e la previdenza professionale.

Nel caso dell’AVS, per esempio: le donne sposate hanno diritto alla rendita se...

  • ... hanno uno o più figli (indipendentemente dall’età)
  • ... sono state sposate per almeno cinque anni e hanno compiuto 45 anni

Alla cassa pensioni si applicano condizioni diverse: per esempio, le mogli ricevono una rendita dalla cassa pensioni se sono responsabili del mantenimento di uno o più figli alla morte del coniuge, o se hanno raggiunto l’età di 45 anni e sono state sposate per almeno cinque anni. A seconda del regolamento della cassa pensioni, ci possono essere requisiti meno severi.

Se queste condizioni non sono soddisfatte, al posto di una rendita la vedova riceve un versamento di capitale una tantum equivalente a tre rendite annuali.

Anche le donne divorziate ricevono una rendita vedovile sia dall’AVS che dalla cassa pensioni, ma a condizioni diverse: nel caso del 2o pilastro, ad esempio, la donna ha diritto alla rendita se il matrimonio è durato almeno dieci anni e se la sentenza di divorzio le assegna una rendita o una liquidazione in capitale per una rendita a vita.

L’importo della rendita differisce anche a seconda dell’istituto di previdenza. Per esempio, la rendita dell’AVS dipende dal reddito. L’importo della rendita vedovile si basa sui seguenti fattori:

  • gli anni di contribuzione calcolabili
  • il reddito, che è composto dal reddito medio da attività lucrativa più gli accrediti per compiti educativi e assistenziali
  • un supplemento di carriera se il coniuge deceduto aveva meno di 45 anni.

La rendita ordinaria completa per le vedove è compresa, per periodo contributivo completo, tra 956 e 1912 franchi al mese (dati aggiornati al 2021), a seconda del reddito del coniuge deceduto.

La rendita per i superstiti del 2o pilastro, secondo la legge, ammonta al 60% della rendita di vecchiaia alla quale l’assicurato avrebbe avuto diritto. Tuttavia, molte casse pensioni vanno oltre. Le prestazioni per i superstiti, ad esempio, sono spesso migliori e vengono calcolate in percentuale del salario assicurato.

In linea di principio, come moglie avete diritto a una rendita vedovile alla morte del coniuge o nel mese successivo. Nel caso della previdenza professionale, la rendita viene pagata al più presto alla fine di un’eventuale continuazione del pagamento del salario.

Il diritto alla rendita vedovile cessa con un nuovo matrimonio, la morte o quando le condizioni non sono più soddisfatte.

Tuttavia, le casse pensioni possono andare oltre i requisiti legali nei loro regolamenti e, per esempio, continuare a pagare la rendita vedovile se ci si risposa dopo i 45 anni.

Importante: se il diritto alla rendita vedovile decade, ad esempio a causa di un nuovo matrimonio, la donna deve darne comunicazione alle autorità. Altrimenti c’è il rischio di pesanti rimborsi.

Questa domanda riguarda principalmente la rendita vedovile dell’AVS: se le mogli hanno diritto contemporaneamente ad altre rendite dell’AVS, ad esempio una rendita d’invalidità o di vecchiaia, viene versata solo la rendita più alta.

In Svizzera, i superstiti delle unioni domestiche registrate hanno diritto a una rendita sia nell’ambito dell’AVS che della previdenza professionale: per la cassa pensioni il diritto equivale a quello di una vedova, mentre nell’ambito dell’AVS è solo lo stesso di un vedovo – indipendentemente dal fatto che si tratti di uomo o donna.

Le coppie che vivono in concubinato in Svizzera hanno un diritto limitato alla rendita per i superstiti: nel caso dell’AVS, non c’è alcun diritto; nel caso della cassa pensioni, è possibile un’agevolazione a seconda del regolamento della cassa stessa.

A prescindere dalla rendita vedovile: pensare per tempo alla previdenza è importante

La rendita vedovile da sola non fornisce una sicurezza finanziaria sufficiente in tutti i casi – specialmente per le coppie omosessuali o che vivono in concubinato.

Anche se non è piacevole pensarci, dovremmo considerare gli scenari peggiori con largo anticipo. Questo vale sia per la propria previdenza che per temi come il trasferimento patrimoniale o una tutela aggiuntiva attraverso un’assicurazione sulla vita. Vale quindi la pena discutere di tali questioni finanziarie anche con il proprio partner. Per sapere come fare, leggete qui.

Informatevi anche presso l’AVS e la vostra cassa pensioni

Oltre alla rendita vedovile, la Svizzera prevede anche una rendita per vedovi destinata ai mariti superstiti e una rendita per orfani destinata ai figli superstiti. Anche a queste rendite si applicano diverse condizioni.

Ulteriori informazioni sulle rendite per superstiti (vedove, vedovi e orfani) sono disponibili nel prospetto dell’AVS e sul sito ahv-iv.ch. Per ulteriori domande sulla rendita per superstiti del 2o pilastro, si consiglia di contattare la propria cassa pensioni.

Women’s Wealth Academy

Le donne che partecipano attivamente alle decisioni finanziarie rafforzano la propria sicurezza e si garantiscono un futuro più sereno.