«Dirigere la propria azienda ed essere il capo di me stesso era un sogno che cullavo da molto. Nella Wibatec AG ho avuto l’opportunità di entrare in questo ruolo. Lavoro in questa azienda da oltre 14 anni. Nel corso degli anni mi sono state affidate sempre più responsabilità. Nel 2012 sono entrato a far parte della direzione. E due anni dopo ne sono diventato amministratore. In quanto presidente del Consiglio di amministrazione e titolare, il fondatore dell’azienda continuava tuttavia a gestire tutto. Sua moglie teneva la contabilità ed era la responsabile delle finanze.

«Nella Wibatec AG avevo l’opportunità di entrare in questo ruolo.»

Fase di test con diritto di prelazione

Nell’ottobre del 2013 mi è stato offerto di acquistare la Wibatec AG. Ne fui entusiasta. Anche se alcuni punti non mi quadravano: per esempio era necessario acquistare diversi nuovi veicoli e assumere nuove persone. Inoltre le aspettative a livello di prezzo erano troppo diverse. Per questo ci siamo accordati su un diritto di prelazione e sulla possibilità che io decidessi entro un periodo di 12 mesi. In questo periodo sono riuscito ad aumentare il fatturato e ad attuare i punti richiesti. Pertanto mi sono avvalso del diritto di prelazione e il 1° gennaio 2015 ho acquistato la Wibatec AG. Per quanto riguarda la regolamentazione successoria, l’ex proprietario aveva già trasformato l’azienda da una Sagl in una SA. Nel nostro caso si è trattato della decisione in assoluto più giusta. La forma della società anonima ha semplificato notevolmente l’intera procedura di acquisto. Per me era importante che ci fosse un taglio netto tra il nuovo e il vecchio proprietario. Dopo l’acquisto volevo essere l’unico responsabile. Per questo motivo tutte le azioni sono state trasferite a me e quindi ora sono anche il presidente del Consiglio di amministrazione.

Un prezioso supporto

Per il fondatore e per me la cessione dell’azienda è stato un terreno inesplorato. C’erano alcuni punti non chiari e idee errate. UBS ci ha spiegato le circostanze in modo estremamente professionale e comprensibile. Grazie a una procedura chiaramente strutturata da parte di UBS, la stipula e la realizzazione della transazione si sono svolte senza ostacoli. Entrambe le parti erano coinvolte molto anche sul piano emotivo e talvolta è stato necessario reprimere le emozioni personali. Il mio obiettivo dopo l’acquisizione era che i nostri clienti continuassero ad avere piena fiducia nei nostri confronti e che fossero soddisfatti dei nostri servizi. Pertanto lavoriamo molto intensamente per potenziare la nostra posizione di mercato. Abbiamo creato una nuova homepage, siamo presenti sui social media e produciamo nuovi opuscoli per le mailing stampate. Inoltre abbiamo rafforzato il nostro team di montaggio per poter continuare a garantire un servizio di montaggio ineccepibile.»