La Presidente della Confederazione Doris Leuthard, in occasione del suo discorso inaugurale allo Swiss Economic Forum 2017, ha lodato gli imprenditori svizzeri per aver gestito in modo eccellente la crisi economica e lo shock del franco. «Non importa in quale parte del mondo mi trovi: ovunque noi svizzeri siamo invidiati per il nostro spirito imprenditoriale. E ciò mi rende fiera», ha affermato il magistrato.

In tempi caratterizzati da grandi sfide, il Consiglio di amministrazione svolge un ruolo centrale. Oltre al controllo, uno dei suoi compiti più importanti è quello di stabilire l’orientamento strategico; ciò comprende altresì l’anticipazione dei cambiamenti che interesseranno le imprese. In passato, questo aspetto è stato troppo spesso penalizzato, ha affermato Marie-Noëlle Zen-Ruffinen a colloquio con Urs Gredig, giornalista della SRF.

Nel 2016, all’età di 26 anni, Caroline Forster è entrata a far parte della direzione del Gruppo Forster Rohner, a conduzione familiare. In qualità di co-CEO, gestisce l’azienda insieme a suo fratello. Intervistata da Urs Gredig, giornalista della SRF, Caroline spiega come risolve con il fratello eventuali divergenze di opinioni relative alla gestione dell’azienda.

Doris Leuthard è la Presidente della Confederazione e dirige il Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC).

Marie-Noëlle Zen-Ruffinen è professore titolare presso la facoltà di economia e commercio dell’Università di Ginevra, Presidente dello Swiss Board Institute e del Consiglio di amministrazione del Baloise Group.

Caroline Forster, in qualità di co-CEO, insieme a suo fratello Emanuel Forster, è a capo del Gruppo Forster Rohner, ed è responsabile di Inter-Spitzen AG e di Forster Rohner Textile Innovations.

Altri contributi sulla gestione aziendale