Non importa se per mancanza di fiducia nel partner commerciale o semplicemente per coprirsi meglio le spalle, una garanzia bancaria può essere utilissima nei più svariati casi. Ecco perché vale la pena di conoscere bene questo strumento e vagliarne l’utilizzo.

Perché le PMI hanno bisogno di garanzie bancarie?

Mark Gerber: Nelle transazioni internazionali, le garanzie bancarie sono spesso usate per coprire eventuali i rischi. Con questo strumento, UBS offre soluzioni per una copertura mirata dei rischi derivanti da impegni di prestazione e pagamento in un contesto economico sempre più complesso. Con la garanzia bancaria, la banca si impegna «a prima richiesta» al pagamento di un dato importo a favore del beneficiario nel caso in cui l’ordinante della garanzia non adempia alla prestazione o al pagamento pattuiti. Questo strumento costituisce poi un valido argomento nella trattativa d’affari: infatti una banca fornirà una garanzia solo dopo aver scrupolosamente verificato la solvibilità e la capacità di fornitura dell’ordinante.

Quali sono i requisiti per ottenere una garanzia bancaria?

Il garante necessita di un fido presso la banca, dimostrando di essere meritevole di credito o versando un deposito in contanti. Sulla scorta di un colloquio personale e dopo aver allestito la documentazione necessaria, la banca emetterà la garanzia direttamente a favore del cliente o del beneficiario.

Ci sono differenze tra le garanzie bancarie emesse dai diversi istituti?

In genere, le garanzie bancarie sono ampiamente standardizzate. La grande differenza risiede nel know-how di chi l’emette. Da quanto tempo opera in questo settore? Di quale rete internazionale dispone? Fino a che punto conosce il sistema giuridico locale e le situazioni dei relativi Paesi? Queste domande sono essenziali per poter rispondere al meglio alle esigenze del cliente in relazione alla specifica garanzia. Ed è qui che la pluriennale esperienza e le fondate competenze tecniche degli specialisti UBS costituiscono il sostegno necessario che permette ai beneficiari della garanzia di approfittare di un servizio rapido e altamente professionale.

Garanzie bancarie

Garantire prestazione e pagamenti

Dove trovano applicazione le garanzie bancarie?

Nelle operazioni commerciali internazionali e nazionali. Ad esempio, se un’impresa generale svizzera ottiene una grande commessa all’estero, il committente richiede spesso una garanzia bancaria. Di solito, in questi casi l’impresa generale estende gli obblighi ai suoi fornitori svizzeri, in modo che anche loro debbano fornire una garanzia bancaria relativamente alla loro parte.

Che tipi di garanzia bancaria ci sono?

Una transazione commerciale comprende la garanzia di offerta, di acconto, di buona fine e di buona esecuzione. In genere, la garanzia si riferisce direttamente al beneficiario. Se sono coinvolti anche enti statali, spesso si ricorre anche a garanzie indirette tramite una banca locale. In certe regioni, come in Medio Oriente, si tratta di una prassi consolidata.

Sono possibili abusi con garanzie bancarie?

Succede di rado. Magari un’azienda potrebbe anche provarci, ma con conseguenze negative per la propria immagine. Inoltre, il valore di una garanzia corrisponde fedelmente alla qualità dell’istituto finanziario garante. La stabilità della banca è fondamentale.

Come accertate la stabilità di una banca?

Ne verifichiamo la situazione finanziaria e ci basiamo sulla nostra lunga esperienza. Un indicatore importante è il rating. Se tutto ciò non basta, potrebbe rendersi necessaria una garanzia bancaria indiretta con il coinvolgimento di una seconda banca. Facciamo un esempio: una PMI svizzera dà un ordine a un fornitore in Spagna richiedendogli una garanzia, ma non da un istituto spagnolo. In questo caso, l’impresa spagnola può sottoscrivere una garanzia bancaria presso una banca locale, che a sua volta stipulerà con UBS un contratto che rende quest’ultima garante nei confronti della PMI. All’occorrenza, l’azienda otterrà il pagamento da UBS con foro giuridico in Svizzera. La garanzia bancaria indiretta fornisce quindi un’ulteriore sicurezza.

Quanto costa una garanzia bancaria?

Il prezzo varia molto in base al rating del cliente e alla durata della garanzia. A seconda della capacità creditizia e della durata, per una garanzia bancaria si paga tra lo 0,4 e l’1,3 percento per anno.

Quali altri strumenti consiglia alle PMI per tutelare i propri affari internazionali?

Per le PMI è indicata soprattutto l’Assicurazione svizzera contro i rischi delle esportazioni (SERV), che svolge un lavoro molto apprezzato. Come misure di sostegno dell’export elvetico, in questo periodo di pandemia la SERV può concedere assicurazioni del credito di fabbricazione e controgaranzie con una copertura rispettivamente del 95 e 100 percento. Un altro strumento a disposizione delle PMI è il credito documentario, la cosiddetta «Letter of Credit». Una soluzione che offre uguali vantaggi a entrambe le parti (garanzia di pagamento per il venditore e garanzia di consegna per l’acquirente), ma che nei Paesi OCSE non viene ormai quasi più utilizzata perché più onerosa.

Mark Gerber

Responsabile Corporate & Institutional Clients Regione Basilea

Insieme ai suoi team, Mark Gerber fornisce assistenza alle imprese della regione Basilea per tutti gli aspetti strategici e operativi in tema di finanza.
In precedenza, Mark Gerber ha fatto gavetta in diversi settori del gruppo UBS acquisendo un vasto know-how tecnico e una profonda conoscenza delle esigenze di diversi segmenti di clientela. Il suo motto? Sostenere lo sviluppo di partner commerciali e collaboratori facendo leva sulla fiducia e sul dialogo.


Altri contributi sull’internazionalità