È possibile pilotare un robot tramite Internet e con la sola forza del pensiero? Cosa succede quando i segnali provenienti dai sensori del robot vengono trasmessi al sistema nervoso umano? E cosa accade quando i sistemi nervosi di due persone vengono collegati tramite elettrodi? Non c’erano risposte a queste domande, finché il professore di cibernetica non ha svolto su di sé un primo test facendosi impiantare nel sistema nervoso un chip RFID e poi 100 elettrodi. In questo filmato ci parla dei suoi test e spiega perché ha iniziato questo esperimento con tanta trepidazione, ma anche tanta paura.