zubischuhe.ch, di Thomas Zuberbühler, ha investito notevolmente nei propri punti vendita e dal 2011 cerca il successo anche con il suo shop online. Foto: Gian Paul Lozza

Ufficio del capo: ecco dove è sistemato il box fotografico. Troviamo un nastro trasportatore in entrata, un piatto girevole e una fotocamera. Proprio in questo luogo nascono le immagini animate del prodotto che vengono poi caricate sul webshop www.zubischuhe.ch. «È costato quanto un’utilitaria, ma era necessario», sospira Thomas Zuberbühler. Il suo sistema di gestione della merce elabora circa 7500 articoli: scarpe, giacche a vento, zaini, bastoni da trekking, accessori o prodotti trattanti.

Il progetto del webshop è nato alla fine del 2011, proprio nel momento in cui ha fatto capolino Zalando: «Per noi che commerciamo scarpe e tessili, Internet rappresenta una vera e propria sfida», dichiara Zuberbühler. «Ma l’idea di stare solamente a guardare non mi è nemmeno passata per l’anticamera del cervello.»

Il 41enne commercia affidandosi a questa filosofia da quando, oltre dieci anni fa, ha rilevato da suo padre due furgoni da mercato e un deposito merci in una vecchia casa dell’Appenzello. All’epoca aveva alle proprie dipendenze soltanto due collaboratori: ma oggi sul suo libro paga troviamo ben 34 nomi. Lui e suo fratello fatturano milioni, gestiscono una filiale ad Aadorf e importano calzature di marca con il nome di Hälg.

Il tasso di crescita è rappresentato dalla nuova sede nella strada di sbocco di Herisau, verso il gruppo montuoso dell’Alpstein. Sul retro dell’edificio si trova l’amministrazione, davanti – dietro a una vetrina frontale a due piani – ci sono gli spazi per il negozio. «Un vero richiamo, che ci porta sempre clienti occasionali», si rallegra Thomas Zuberbühler.

Ancora in fase di apprendimento

Funziona proprio come per il webshop: grazie a un marketing sistematico nei motori di ricerca, le visite sono numerose. Ma Zuberbühler ne è ben conscio: «Siamo ancora in fase di apprendimento.»

Particolarmente utile è l’analisi delle procedure d’ordinazione che sono state interrotte: esse, infatti, mostrano dove sia impellente apportare delle modifiche in termini di assortimento e fissazione dei prezzi. Oppure fanno capire quale sia la reazione del cliente nei confronti delle diverse opzioni di pagamento.

«La creazione di una ragionevole presenza su Internet divora tanto tempo e attenzione», dichiara l’aziendalista Zuberbühler. Tuttavia la strategia multicanale dà buoni frutti. Oggi, infatti, il bacino d’utenza comprende ormai l’intera Svizzera orientale. E, cosa ancora molto più importante per il capo: «Siamo in grado di servire ogni cliente dove desidera.»

Outdoor online

Azienda: zubischuhe.ch AG, Herisau

Settore: commercio di scarpe e articoli outdoor

Fondazione: 1948

Collaboratori: 34