Comunicati stampa precedenti

L indicatore UBS dei consumi raggiunge il livello più basso dell anno

Zurich / Basel Media Switzerland

A giugno tutte le componenti dell’indicatore UBS dei consumi hanno registrato una contrazione.

A maggio l'indicatore UBS dei consumi aveva raggiunto il livello massimo annuale, mentre nel mese di giugno lo stesso ha segnato un netto calo di 0,40 punti a 1,48, il livello più basso dell'anno. Tutti i sottoindicatori hanno contribuito alla flessione dell'indicatore UBS dei consumi. Il marcato calo delle immatricolazioni di autovetture (-12% a giugno a fronte del +20% di maggio, sempre rispetto all'anno precedente) è riconducibile al numero eccezionalmente ridotto di giorni lavorativi nel mese di giugno: quest'anno sia l'Ascensione che la Pentecoste cadevano in questo mese. Anche l'andamento degli affari nel commercio al dettaglio ha registrato una netta diminuzione.

L'indicatore UBS dei consumi misura principalmente i consumi nazionali: ad esempio, i pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, l'andamento degli affari nel commercio al dettaglio e il fatturato delle carte di credito in Svizzera sono indicatori della situazione dei consumi nel Paese. Grazie alla forza del franco, tuttavia, i cittadini svizzeri potrebbero consumare di più all'estero, per esempio trascorrendo le ferie o facendo acquisti all'estero anziché in Svizzera. Per questo, forse, al momento l'indicatore UBS dei consumi sottostima la dinamica dei consumi privati complessivi, che oltre ai consumi nazionali comprende anche i consumi all'estero.

L'attuale livello dell'indice, pari a uno scarso 1,5, implica una crescita del consumo privato al netto dell'inflazione dell'1,5% rispetto all'anno precedente. Nel corso dell'anno ci attendiamo pertanto una significativa accelerazione dei consumi privati che, secondo le stime della Seco, sono cresciuti solo dello 0,6% nel primo trimestre. Tale andamento corrisponde addirittura a una flessione dei consumi procapite, dato che la popolazione svizzera aumenta ogni anno dell'1%. Riteniamo che tra i motori trainanti dei consumi vi siano ancora i tassi minimi, il flusso immigratorio costante e l'incremento dell'occupazione.

Indicatore UBS dei consumi e consumi privati in Svizzera
(Consumi privati: variazione in % rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, indicatore UBS dei consumi: livello dell'indice)

Calcolo dell'indicatore UBS dei consumi:

Con un anticipo di circa tre mesi rispetto alle cifre ufficiali, l'indicatore UBS dei consumi dà un'idea dell'andamento dei consumi privati elvetici, che con circa il 60% rappresenta la componente più significativa del PIL svizzero. L'indicatore precursore UBS viene calcolato in base a cinque variabili legate ai consumi: vendite di nuove autovetture, andamento delle vendite nel commercio al dettaglio, numero di pernottamenti in albergo da parte di residenti in Svizzera, indice della fiducia dei consumatori e fatturato delle carte di credito generato tramite UBS presso i punti vendita nazionali. Ad eccezione dell'indice della fiducia dei consumatori, tali dati sono aggiornati con cadenza mensile.

UBS SA

Contatti:

Caesar Lack, Economic Research Schweiz
Tel. +41 44 234 44 13

Pubblicazioni UBS e previsioni relative alla Svizzera disponibili al sito:
www.ubs.com/wmr-swiss-research

Il nostro sito web utilizza cookie per offrirti la miglior esperienza di navigazione. Puoi trovare maggiori informazioni su Dichiarazione sulla riservatezza. Puoi cambiare l'impostazione dei cookie su Impostazioni Privacy.

Vai alle impostazioni di privacy