Numero della settimana: previdenza Le donne rimandano il tema del pensionamento

Solo 3 donne su 4 ritengono la pianificazione del pensionamento molto importante. Però, il numero di quelle che se ne occupano è minore.

Le donne hanno molte ragioni per interessarsi attivamente alla pianificazione del pensionamento.

Pianificazione del pensionamento e assistenza durante la vecchiaia: secondo lo studio Investor Watch di UBS, queste esigenze finanziarie a lungo termine sono ritenute molto importanti da 3 donne su 4. Nonostante questa stima, spesso le partecipanti allo studio lasciano la pianificazione finanziaria a lungo termine in mano al proprio partner. Solo in una coppia su tre la donna si assume questa responsabilità o decide insieme al partner.

Perché questo numero è importante?

Le donne hanno tutte le ragioni per volersi confrontare con la pianificazione finanziaria a lungo termine. Esse raggiungono mediatamente l’età di 85 anni, 4 anni in più rispetto agli uomini. L’aspettativa di vita maggiore influisce sull’orizzonte d’investimento e, nel contempo, pone di fronte a specifiche esigenze a proposito della previdenza per la vecchiaia. L’incapacità di guadagno, dovuta ad esempio al congedo di maternità o a bassi contributi per via del lavoro a tempo parziale, non fa altro che aggravare ulteriormente questa situazione. Pertanto non c’è da stupirsi se la maggior parte delle donne intervistate ritiene la pianificazione del pensionamento il tema previdenziale più impellente. È giunto il momento di acquisire maggiori conoscenze in questo ambito.

Women’s Wealth Academy

Le donne che partecipano attivamente alla pianificazione finanziaria hanno maggiori possibilità di avere più sicurezza economica e meno preoccupazioni circa il loro futuro.