Patrimonio Meno rischi grazie alla diversificazione

Per ridurre i rischi degli investimenti, la parola magica è diversificazione. Ma cosa significa esattamente?

Grazie alla diversificazione potete delineare al meglio il vostro profilo di rischio.

Chi approfondisce il tema degli investimenti si imbatte presto nel concetto di diversificazione. Che è come dire: «Non puntate tutto su una sola carta», «Distribuite il rischio» o «Investite in diverse classi d’investimento». Ma cosa si intende veramente?

Diversificazione: distribuire il rischio su più fronti

Il mondo delle classi e degli strumenti d’investimento è estremamente variegato. Le donne infatti possono investire in aziende, immobili, materie prime (dal succo d’arancia al bestiame fino all’oro) o opere d’arte, solo per citare alcune possibilità. Potete detenere azioni, obbligazioni, ETF (Exchange Traded Funds), fondi o prodotti strutturati, oppure investire in piani di risparmio in fondi, depositi a termine o comprare e vendere opzioni. Non è necessario che sfruttiate ogni singola possibilità che vi offrono i prodotti finanziari, ma puntare tutto su un solo investimento, settore o regione comporta dei rischi. Questo è il motivo per cui la diversificazione è essenziale.

Evitate il rischio di concentrazione

È incauto investire tutto il proprio capitale nelle azioni di una sola azienda. Dopotutto, non bisogna dimenticare il rischio di perdere tutto il denaro in caso di bancarotta dell’azienda. Cosa è meglio fare invece? Come minimo, è consigliabile ripartire il capitale su più aziende, assicurandosi che non operino tutte nello stesso settore. Anche in questo caso, infatti, potreste incorrere in grosse perdite se il settore dovesse subire una recessione. La diversificazione prevede anche che gli investimenti siano distribuiti su diversi Paesi e regioni. In tal modo, l’andamento degli investimenti dipende da diversi fattori economici e il rischio può essere diminuito.

Diversificare anche per classi d’investimento

Un portafoglio diversificato non evita soltanto la dipendenza da fattori economici, geografici e settoriali: affinché sia bilanciato, dovrebbe anche includere diverse classi d’investimento. Le azioni hanno un andamento diverso dalle obbligazioni o dalle materie prime. Quando investite, pertanto, dovreste scegliere una combinazione di, ad esempio, azioni e obbligazioni di diversi settori, Paesi e valute, in linea con il vostro profilo di rischio, le vostre esigenze e i vostri obiettivi. Potete anche abbinare investimenti più rischiosi ad altri più stabili. In generale, meno i singoli investimenti sono correlati tra loro, più il portafoglio risulta diversificato.

I fondi facilitano la diversificazione

Chi preferisce non approfondire i dettagli della diversificazione, può ricorrere ai fondi. Questi prodotti d’investimento, infatti, sono già di per sé relativamente diversificati. Alcuni fondi abbinano classi d’investimento e valute differenti, altri invece diversificano per settori e regioni, classi e settori, ecc. La scelta è varia e c’è un ampio ventaglio di possibili combinazioni. Chi investe in più fondi con diverso orientamento, ottiene abbastanza facilmente un portafoglio diversificato.

Dividendi in natura come parte integrante della diversificazione – solo se sono già diversificati

Le donne che vogliono diversificare non solo secondo i criteri classici possono integrare il proprio portafoglio con investimenti che prevedono la distribuzione di dividendi in natura. Questo però, solo se viene garantita la diversificazione descritta in precedenza, poiché di base questo tipo di suddivisione non diminuisce il rischio. Alcune società per azioni distribuiscono i dividendi sotto forma di beni, per cui si definiscono dividendi in natura. Può trattarsi di prodotti o buoni per acquistare servizi dell’azienda, o di una cena in occasione dell’assemblea generale. Chi ha già un portafoglio ben diversificato, può completarlo con investimenti che prevedono utili in natura di proprio gradimento.

Le donne investono diversamente

La diversificazione è importante per tutti gli investitori, uomini o donne che siano. Le donne, però, spesso hanno un vantaggio. In genere, infatti, applicano un’ampia diversificazione, un buon equilibrio e sono proiettate sul lungo termine, cosa che consente loro di rimanere tranquille anche in tempi turbolenti. A trarne vantaggio sono soprattutto le donne che investono sul lungo periodo e che puntano a un rendimento stabile. Comprare e vendere investimenti di frequente può non solo mettere a repentaglio la diversificazione, ma anche costare caro. Che siate uomo o donna, il modo più semplice di ridurre il rischio legato agli investimenti finanziari è quello di diversificare il portafoglio in base al profilo personale, monitorarlo costantemente ed eventualmente apportare modifiche. Vi aiutiamo volentieri a raggiungere i vostri obiettivi personali passo dopo passo.

Women’s Wealth Academy

Le donne che partecipano attivamente alle decisioni finanziarie rafforzano la propria sicurezza e si garantiscono un futuro più sereno.