Novità UBS

L'indice della bolla immobiliare si gonfia

Zurigo Media Releases Switzerland

L'indice UBS Swiss Real Estate Bubble Index ha segnato 1,41 punti nel 4° trimestre 2015 dopo aver raggiunto quota 1,34 in quello precedente. La crescita dell'indebitamento ipotecario ha superato di gran lunga l'andamento reddituale, come non accadeva ormai dal 2010. Il potenziale di rischio delle regioni di Davos e Alta Engadina si è notevolmente ridimensionato e i territori turistici sono così usciti dalla cerchia delle regioni a rischio. Tuttavia, nella categoria delle regioni sotto osservazione si sono aggiunte le regioni economiche della Svizzera orientale.  

Zurigo, 4 febbraio 2016 – Nel 4° trimestre del 2015, l'UBS Swiss Real Estate Bubble Index, con 1,41 punti, è rimasto nella zona di rischio. Rispetto al trimestre precedente, l'indice è salito visibilmente di 0,07 punti, soprattutto a causa dell'incremento dei crediti ipotecari in essere. L'indebitamento ipotecario delle economie domestiche è aumentato del 3,2% rispetto all'anno precedente. Il tasso di crescita è indubbiamente sceso rispetto al trimestre precedente e ha toccato il punto più basso dal 2008. Ma nel confronto con l'andamento reddituale si tratta della crescita più marcata degli ultimi cinque anni. Infatti, il reddito disponibile delle economie domestiche dovrebbe essersi contratto di circa lo 0,5% nel 2015. 

Inoltre, l'indice della bolla è ancora sostenuto dai prezzi della proprietà di abitazione. In termini nominali i prezzi sono aumentati solo dello 0,5% su base trimestrale e di circa il 2% rispetto all'anno precedente. Tuttavia, al netto dell'inflazione il tasso di crescita è stato di quasi 1 punto percentuale oltre i rincari medi degli ultimi due anni. L'andamento dell'indice della bolla immobiliare è stato invece smorzato dai ridotti investimenti edilizi e da un ulteriore calo delle richieste di credito ipotecario presso UBS per le abitazioni di reddito. Tuttavia, visto che le attese sono quasi unanimi nel prevedere tassi ancora bassi a lungo, non è previsto alcun netto calo della domanda di investimento per proprietà di abitazione. 

Primi segnali di surriscaldamento in Svizzera orientale

Il rincaro delle proprietà di abitazione si è spostato dai centri alle periferie nel 2015. La Svizzera orientale svetta su tutti con tassi di aumento dei prezzi estremamente elevati tra il 4 e il 6%. Le regioni orientali di Thurtal, Oberthurgau e Linthgebiet sono entrate per la prima volta nella cartina dei rischi. Si segnala inoltre la nuova classificazione di Lugano tra le regioni a rischio, dopo i rincari superiore la media, e di Baden tra le regioni sotto osservazione.

Un segnale di cessato allarme invece proviene soprattutto dalle regioni turistiche, dove l'eccesso di offerta e la forza del franco hanno fatto pressione sui prezzi degli immobili residenziali. A fronte del calo dei prezzi, Davos e l'Alta Engadina sono state declassate da regioni a rischio a regioni sotto osservazione dopo la netta diminuzione del potenziale di rischio.

UBS Swiss Real Estate Bubble Index – 4° trimestre 2015

Selezione delle regioni critiche e delle regioni da monitorare

La nostra selezione delle regioni a rischio è legata al livello dell'UBS Swiss Real Estate Bubble Index e fa capo a una procedura di selezione a più livelli che si basa sui dati regionali della popolazione e dei prezzi immobiliari.

* classificata comme regione da monitorare nel trimestre precedente; ** aggiunta nel 4e trimestre 2015 *** classificata comme regione critiche nel trimestre precedente

Mappa delle regioni critiche – 4° trimestre 2015

UBS Switzerland AG

 

Contatti

Claudio Saputelli, responsabile Swiss & Global Real Estate, Chief Investment Office WM
Tel. +41-79-513 50 45

Dr. Matthias Holzhey, responsabile Swiss Real Estate Investments, Chief Investment Office WM
Tel. +41-44-234 71 25

Lo studio UBS Swiss Real Estate Bubble Index può essere scaricato da internet al seguente link:  www.ubs.com/swissrealestatebubbleindex-en (disponibile in inglese, francese e tedesco).

La prossima data di pubblicazione dell'UBS Swiss Real Estate Bubble Index e il 4 maggio 2016.

www.ubs.com