La nostra missione Combattere le pandemie grazie alle donazioni

Combattere il coronavirus e altre malattie in modo sostenibile: ecco l’approccio dell’UBS Optimus Foundation.

L’UBS Optimus Foundation sostiene lo sviluppo di sistemi sanitari sostenibili in tutto il mondo. In questo modo, contribuisce anche a superare la crisi legata al coronavirus.

Il coronavirus tiene il mondo con il fiato sospeso. Questo nuovo virus non si ferma di fronte a confini nazionali né di fronte a età, sesso, stato sociale o professionale. Tutti ne sono colpiti ed è diventato chiaro a tutti noi quanto sia importante avere un sistema sanitario funzionante per combattere il COVID-19 – in Brasile, in Africa o in Svizzera.

L’UBS Optimus Foundation è attiva nel settore sanitario da oltre 20 anni e si impegna affinché le donazioni private contribuiscano a costruire un sistema sanitario funzionante per tutti. Questo proteggerà le persone in tutto il mondo non solo dall’attuale coronavirus, ma anche da altre malattie infettive e cause di morte come la malnutrizione.

In questo articolo potete leggere la strategia a lungo termine dell’UBS Optimus Foundation, che mira a superare l’attuale crisi e a costruire sistemi sanitari funzionanti a lungo termine.

Combattere le pandemie con un approccio strategico

Già nel quadro dell’epidemia di ebola del 2014, l’UBS Optimus Foundation, insieme a partner strategici del settore sanitario (ad esempio Last Mile Health, Americares, Medici Senza Frontiere, ecc.) ha sviluppato un approccio a lungo termine per la lotta contro le pandemie. Questo approccio viene perseguito anche nel caso della pandemia di coronavirus e si basa sui seguenti pilastri.

  1. Prevenzione della diffusione del virus: sostegno nell’educazione della popolazione sui segnali, i sintomi, la trasmissione e le misure di protezione come le norme igieniche e di distanziamento sociale.
  2. Rilevazione dei casi: sostegno alle organizzazioni sanitarie in prima linea per identificare i sintomi nei malati e condurre test.
  3. Reazione alla situazione: aumentare le capacità per gestire le emergenze presso le organizzazioni sanitarie e garantire il funzionamento dell’assistenza sanitaria di base.

Questo approccio sembra semplice. Tuttavia, la realtà mostra quanto sia difficile da realizzare. Questo non vale solo per i Paesi con sistemi sanitari meno sviluppati. Anche in Svizzera si è parlato della scarsità di materiale di protezione come le mascherine o dei test per il coronavirus.

Inoltre, l’UBS Optimus Foundation si occupa anche degli effetti indiretti del coronavirus. Ad esempio, sostenendo i giovani adulti che hanno difficoltà ad accedere al mercato del lavoro a causa della pandemia.

L’approccio funziona: lo dimostrano i primi risultati

Già nella primavera del 2020 i clienti, i collaboratori e UBS stessa hanno effettuato generose donazioni al fondo d’emergenza COVID-19 dell’UBS Optimus Foundation. I primi risultati mostrano come queste donazioni contribuiscano alla lotta contro il COVID-19 in Svizzera e a livello internazionale:

  • Attraverso l’organizzazione di pubblica utilità Americares, più di 60 tonnellate di materiale medico sono state messe a disposizione di 11 Paesi e oltre 2000 persone hanno ricevuto una formazione sanitaria.
  • Il Freedom Fund sostiene le persone più deboli particolarmente colpite, ad esempio attraverso piccole sovvenzioni in denaro, materiale di protezione o cibo. Ad esempio, le donazioni dell’UBS Optimus Foundation sono state utilizzate anche per insegnare a oltre 200 donne in India a cucire mascherine.
  • In Svizzera, la Croce Rossa Svizzera ha potuto offrire un servizio di consegna a domicilio per gruppi a rischio, con il quale sono state effettuate 5900 consegne. Le donazioni hanno sostenuto anche il centro di test drive-in di Berna, dove quasi 4400 persone hanno potuto fare il tampone per il COVID-19.
  • In totale, oltre 37 partner in tutto il mondo hanno ricevuto sostegno attraverso le donazioni effettuate all’UBS Optimus Foundation, che ha finanziato materiale di protezione, attrezzature mediche, aiuti d’emergenza e formazioni.

Dopo il coronavirus è prima del coronavirus

Questi sono solo alcuni esempi di come le donazioni dell’UBS Optimus Foundation e l’approccio strategico adottato contribuiscono a far fronte a pandemie come COVID-19 ed ebola. Tuttavia, la soluzione non è solo spegnere il fuoco. L’UBS Optimus Foundation ha un’ambizione a lungo termine nel suo approccio: in tutto il mondo deve essere creato e sostenuto un sistema sanitario funzionante. Sul lungo termine, le persone in tutto il mondo devono essere meglio protette dalle malattie e avere la possibilità di crescere e vivere in salute. Solo in questo modo possiamo essere preparati ad altre pandemie e a malattie ben note.

Dare un contributo con una donazione

Per essere all’altezza di questa ambizione, l’UBS Optimus Foundation applica criteri rigorosi a tutti i suoi impegni, sia nella selezione delle organizzazioni che sostiene sia nella gestione del denaro donato. UBS sostiene tutti i costi amministrativi della fondazione. In questo modo, assicura che il 100% di una donazione venga impiegato dove è più urgente.

Desiderate anche voi dare un contributo affinché i sistemi sanitari di tutto il mondo funzionino? Nella pagina delle donazioni dell’UBS Optimus Foundation troverete i singoli progetti che potete sostenere direttamente con la vostra donazione: www.ubs.com/optimus-donare.

Women's Wealth Academy

Le donne che partecipano attivamente alle decisioni finanziarie rafforzano la propria sicurezza e si garantiscono un futuro più sereno.

Ulteriori contributi sul tema nostra missione