In generale, che messaggio vorreste dare alla nuova generazione? Che cosa avete imparato sulla vita?

Roland: Il coraggio e la lungimiranza sono i pilastri del successo, l’impegno e la pazienza i suoi strumenti.

Xandy: Concentratevi su quello che vi fa procedere nella vostra vita privata e professionale. Considerata l’attuale sovrabbondanza di informazioni provenienti da tutti i canali, può essere difficile. Nell’uso dei media separate la pula dal grano: lasciate perdere quanto è solo apparentemente importante, privilegiando l’informazione approfondita e gli articoli specialistici che vi interessano e vi formano professionalmente.

Nicole: A mio figlio direi di godersi la gioventù. È un momento unico che non ritorna mai più.

E a proposito di soldi? Avete consigli specifici in merito? 

Susanne: Bisogna fare i conti con i propri desideri e i propri obiettivi. Che cos’è importante nella vita? Quali necessità possono essere rimandate? A cosa potete rinunciare e a cosa non volete rinunciare? Non è facile, ma essere consapevoli delle proprie spese rende più forti. Nel portafoglio e nella personalità.

Nicole: Il denaro non è la cosa più importante, ma averne a sufficienza permette di concentrarsi su ciò che è essenziale. Chi sa che cosa accadrà un domani? Approfondite le tematiche economiche: possono essere molto interessanti.

Xandy: Concedetevi solo quanto potete permettervi grazie ai soldi che avete accumulato risparmiando. I colleghi con l’auto sportiva magari sono pieni di debiti... e più avanti potrebbero essere invidiosi di tutto quello che potete permettervi più di loro grazie al vostro approccio intelligente al denaro.

Pensare alla previdenza è fondamentale per non avere preoccupazioni in pensione. Consigli su questo tema? 

Roland: È come costruire una casa. Prima si sceglie il terreno, poi si gettano delle buone fondamenta e infine si procede alla costruzione dell’edificio con dedizione e pazienza. È importante iniziare presto, avere una buona strategia e bilanciare correttamente sicurezza e rischi. Per quanto possibile, non bisogna perdere le opportunità, né correre rischi per avidità.

Susanne: È semplicemente meraviglioso potersi godere i frutti della propria vita lavorativa quando si è in pensione, senza preoccupazioni finanziarie. Un mix tra rendita fissa, risparmi per desideri particolari e una sicurezza aggiuntiva mi sembra ottimale. E non bisogna sottovalutare la sicurezza e i vantaggi economici offerti da un’abitazione di proprietà, anche se oggi, purtroppo, per le giovani famiglie è quasi irraggiungibile.

Xandy: Io appartengo alla generazione dei vostri nonni. Un tempo i salari potevano cambiare in un solo modo: aumentando. Parole come «tagli alle pensioni» erano assolutamente sconosciute. I pensionamenti anticipati (a rendita piena) erano piuttosto frequenti. Mi fermo qui, altrimenti mi rimorde la coscienza se penso a voi giovani. Nella vostra situazione serve proprio un buon consiglio. Investire il prima possibile nella previdenza per la vecchiaia? Ma sicuro!

Se poteste tornare indietro nel tempo, che cosa cambiereste nel vostro approccio alla previdenza?  

Nicole: Io mi concentrerei effettivamente sul pilastro 3a e farei «lavorare» i miei soldi, anziché accumulare risparmi sul conto bancario.

Roland: Sentirei più pareri e li confronterei, rimanendo sereno anche se non tutto dovesse andare nel migliore dei modi.

Susanne: Io ho avuto una buona esperienza con il mio concetto previdenziale già citato e, pertanto, sono molto soddisfatta.


Vuoi approfondire ulteriormente il tema previdenziale?

Ecco qui! Dai un’occhiata al nostro grafico sul principio dei tre pilastri e getta le basi per il tuo futuro.

Vorresti maggiori informazioni sulla previdenza?

Su UBS Young Previdenza trovi tutto ciò che c’è da sapere sulla previdenza: cose da fare e da evitare, consigli per trarre il massimo da ogni conversazione e suggerimenti per il tuo futuro.