Immagine: istockphoto

L’atmosfera della giungla in città

Cosa ne direste di passare la vostra pausa pranzo o perché no un’intera giornata facendo un piccolo safari completamente gratuito ai tropici, tra le palme e le orchidee? Non importa dove vi troviate: la foresta pluviale più vicina non è affatto lontana. Ad esempio, la potete visitare presso i giardini botanici gratuiti di Basilea, Berna, Friburgo, Ginevra, Losanna, Neuchâtel, San Gallo e Zurigo. Oppure nel giardino botanico privato di Saint-Triphon nel Vaud o nel Parco botanico di San Grato in Carona, vicino a Lugano. Postate sui social network un selfie in questo ambiente esotico: nessuno indovinerà dove state passando le «vacanze».

Sulle orme di Indiana Jones

Avete mai sognato di trovare un tesoro o di risolvere un giallo? Entrambe le esperienze vi stanno aspettando, e sono dietro l’angolo. Il geocaching è una sorta di caccia al tesoro. Tutto quello che vi serve è un dispositivo dotato di GPS. I geocacher di tutto il mondo nascondono i loro tesori e pubblicano le relative coordinate su un sito web. Chissà che siate voi i primi a trovare un tesoro! La caccia al tesoro tradizionale richiede più resistenza, come nel caso della ricerca dell’oro nella regione di Disentis-Sedrun. Per chi invece ama spremere le meningi e risolvere enigmi troverà pane per i suoi denti con il gioco «KrimiSpass», basato sullo smartphone e disponibile in diverse località della Svizzera tedesca. Criminali e detective agiscono tramite un sito web mobile – non è necessario avere un’app.

Prelibatezze direttamente dalla fabbrica

Dolce, salato o piccante: durante le visite alle aziende ricevete spesso un assaggio gratuito. Presso il produttore di biscotti Kambly potete testare oltre 100 varietà di biscottini (vi consigliamo di arrivare a stomaco vuoto e di camminare poi attraverso l’idilliaca Emmental). Ogni mercoledì e giovedì mattina, gli esperti di Zweifel vi guidano alla scoperta del croccante regno delle patatine. Alla Fromagerie Gourmande di Montricher potete assistere alla produzione del Gruyère AOP a partire dal latte crudo fresco. E se non avete un coltello da formaggio di qualità: anche lo Swiss Knife Valley Visitor Center di Victorinox a Brunnen e l’impianto di imbottigliamento Henniez nell’omonimo villaggio vodese sono entrambe visite che valgono la pena.

Un tuffo nel passato

Chi non ama le chiacchiere troverà nei musei materiale per far divertire anche la persona meno appassionata d’arte che conosce. L’aspetto migliore: alcuni musei offrono giornate gratuite e un terzo delle strutture sono comunque gratuite. Tra queste annoveriamo, ad esempio, il Centro Europeo di Ricerca Nucleare CERN di Meyrin GE, il Museo delle palafitte di Lüscherz sul lago di Bienne, il museo elettrico nella centrale di Baden, il Museo delle scarpe di Bally Schönenwerd e il Jazzorama di Uster. Esposizioni più insolite vi attendono al museo delle rane di Münchenstein BL (ogni prima domenica del mese), al Museo del panpepato Goldapfel di Einsiedeln oppurel, al Museo della macchina da scrivere e della calcolatrice di Schaan, in Liechtenstein. E 500 anni dopo la prima predica di Ulrich Zwingli nel Grossmünster di Zurigo, anche la sua casa natale a Wildhaus nel Toggenburg è aperto al pubblico.

L’atmosfera di Copacabana senza dover prendere l’aereo

La Svizzera è il «castello d’acqua» d’Europa. In nessun altro posto si possono trovare così tante fantastiche piscine all’aperto che non costano niente e offrono così tanto comfort: gommoni, trampolino, spogliatoi e docce. Se non ci credete, i luoghi migliori da visitare sono gli stabilimenti sul fiume di Zurigo, le piscine all’aperto di Zugo, le piscine all’aperto Marzili e Wyler di Berna, i numerosi stabilimenti balneari sul lago di Hallwil e le spiagge di sabbia bianca della Grande Cariçaie sul lago di Neuchâtel. Ed ecco un altro consiglio gratuito: oltre al costume da bagno, portate con voi frisbee, racchette da badminton, un pallone, qualcosa da grigliare e ovviamente i vostri amici.

Ballate sotto le stelle

Cosa c’è di meglio che ballare all’aperto in una calda serata estiva? Peccato solo che i prezzi dei festival all’aperto siano lievitati negli ultimi anni – si dicono in molti. Ma chi sa informarsi noterà presto che in giro per la Svizzera sono sempre più numerosi i festival che offrono il loro programma gratuitamente. Solo per citarne alcuni: lo Stolze Open Air, il più grande open air gratuito di Zurigo, le Settimane della musica di Winterthur e Rock the Docks a Zugo. Ma ci sono anche eventi gratuiti al Blue Balls nei dintorni del bacino del lago di Lucerna, all’Open Air di Basilea, all’Open Air di Monte Carasso in Ticino, all’open air sul Greifensee e a molti altri festival. Il Montreux Jazz Festival di Montreux merita sempre una visita: mentre le superstar si esibiscono in grandi sale, gli artisti emergenti suonano gratuitamente all’aperto. E se voleste assistere alle performance dal vivo? Semplice, vi basta farvi assumere come volontari al festival...

Calcolatore di budget

Mantenere un sano equilibrio tra le entrate e le uscite e mettere regolarmente da parte del denaro.