Investite nell’istruzione dei bambini

Fate una donazione a UBS Optimus Foundation in favore dei bambini svantaggiati. Il vostro contributo può fare la differenza.

Scegliamo programmi che migliorano la salute, l’educazione e la tutela dei bambini in Svizzera e nel resto del mondo. In questo modo possiamo garantirvi che vengano massimizzati i risultati e i benefici delle vostre donazioni e del nostro impegno.
 
UBS copre tutti i costi amministrativi, di controllo, di gestione e di sviluppo dei progetti. Così il 100% della vostra donazione sarà utilizzato là dove c’è bisogno.

Ecco come donare

Via E-Banking

Effettuando un bonifico qui, a

UBS Optimus Foundation, UBS Switzerland AG, 4501 Basilea.

IBAN CH49 0023 3233 7000 0070 N
SWIFT: UBSWCHZH80A

Causale "Avvenire"

Via TWINT

Scansionando il codice QR desiderato

Via KeyClub

Utilizzando i vostri punti UBS KeyClub su ubs.com/keyclubestore

Via agenize

Contattando il vostro consulente alla clientela UBS oppure effettuando un bonifico in qualsiasi agenize UBS

L’intero importo della vostra donazione sarà destinato ai bambini

Con la campagna di donazioni di quest’anno, UBS Optimus Foundation sostiene due progetti nell’ambito dell’istruzione – uno locale e uno internazionale – per garantire un futuro ai bambini.

La motivazione paga

«ChagAll»: è un programma di incentivazione specializzato e personalizzato che agevola l’accesso ai talentuosi giovani immigranti in Svizzera all’istruzione scolastica superiore.

Leggete la storia di Mitra e scoprite di più sul progetto «ChagAll».

Mitra Karimi viene dall’Afghanistan. Quando è arrivata in Svizzera, all’inizio del 2011, non parlava una parola di tedesco. Per tre settimane ha frequentato il grado secondario B e, grazie alla sua spiccata intelligenza e alla sua forte motivazione, è stata trasferita al grado secondario A. Il suo più grande desiderio da bambina era poter studiare in tutta tranquillità, ma ciò era impossibile in Afghanistan. Adesso è davvero felice di poter andare a scuola in Svizzera, senza preoccupazioni. Le sue materie preferite sono matematica, geometria e inglese. Dedica molto del suo tempo libero allo studio del tedesco, ma anche il francese le piace molto. Mitra vorrebbe diventare dentista.
 
«Sono convinta che il programma «ChagAll» mi aiuterà a realizzare il mio sogno.»

Imparare per la vita

«Second Chance»: è un programma di formazione di prim’ordine che favorisce il reinserimento a scuola dei figli dei rifugiati siriani in Libano.

Leggete la storia di Ali e della sua famiglia, fuggiti dalla Siria, e scoprite di più sul progetto «Second Chance».

Ali e la sua famiglia sono scappati dalla Siria quando aveva quattro anni. Questo è già il quinto anno che trascorre in Libano.

«Ricordo i soldati che al checkpoint hanno buttato per terra le nostre cose e ci hanno perquisito dalla testa ai piedi in cerca di armi, che, ovviamente, non avevamo. Ho lasciato la Siria insieme ai miei genitori e ai miei cinque fratelli e sorelle. Mia sorella maggiore si chiama Fatima e ha un anno in più di me. Poichè è affetta da disabilità fisica, la aiuto tutti i giorni ad andare a scuola e a tornare a casa.

A volte l’autista dello scuolabus mi dice che non può aspettarci perchè ci mettiamo troppo ad arrivare all’autobus. A dir la verità, però, il più delle volte riesco a convincerlo. Ogni tanto, quando parte senza di noi vorrei costringerlo a tornare indietro: dovrebbe vedere mia sorella piangere.

Viviamo in un campo di 30 tende. Quando la situazione in Siria è peggiorata, ci hanno raggiunto anche i miei nonni, mio zio e mia zia. Desideravamo tornare indietro il più in fretta possibile; ma ogni volta che volevamo partire, succedeva qualcosa. La famiglia di un mio amico è tornata indietro e ora è di nuovo qui. Adesso è perfino peggio di prima. Quando siamo arrivati qui, inizialmente, era il nostro vicino di casa a farci lezione; ho appena cominciato a studiare l’inglese e molte altre materie. Ci sediamo in cerchio, balliamo a ritmo di musica e disegniamo. L’insegnante, Ms. Safiya, è la mia preferita. Ogni giorno vado a scuola e studio così nessuno potrà mai dirmi che sono stupido.»

Ali disegna vestiti con tanta passione e, da grande, vorrebbe diventare stilista. Paga il suo vicino 5000 lire al giorno affinché possa insegnarli come si imbastisce un vestito. Ha venduto il suo primo abito a una ragazza del campo.

Come opera UBS Optimus Foundation

Scegliamo programmi che migliorano la salute, l’educazione e la tutela dei bambini e che hanno il potenziale di portare a cambiamenti profondi, graduali e duraturi. Nel 2017 abbiamo ricevuto 61 milioni di franchi di donazioni, grazie ai quali abbiamo migliorato la vita e il futuro di 2,1 milioni di bambini in tutto il mondo.

Abbiamo raggiunto anche questo traguardo:

Salute

1,3 milioni di bambini beneficiano di progetti per la prevenzione o il trattamento di malattie

40 000 operatori sanitari vengono formati per prestare primi soccorsi e cure vitali

Istruzione

369 000 bambini ottengono risultati scolastici migliori

40 000 educatori sono formati per aiutare i bambini a sviluppare il loro pieno potenziale

Tutela dei bambini

28 000 adulti vengono istruiti su come occuparsi al meglio dei bambini

63 000 bambini crescono in un ambiente sicuro e protetto

Sviluppo nella prima infanzia

357 000 bambini in tenera età possono aspirare a una vita migliore

38 000 operatori assistenziali beneficiano di corsi per lo sviluppo della prima infanzia e di un servizio di consulenza

Per domande sui nostri progetti o sulle vostre donazioni, potete contattarci direttamente al +41-44-237 27 87 oppure scrivere a sh-ubs-optimus-foundation@ubs.com