Via lo smartphone, mano al forcone

La serie di video «Lo stagista in alpeggio»

Stufi del tran tran quotidiano in ufficio e dei vincoli della civiltà? Prima o poi ognuno di noi prova l’impulso di lasciarsi alle spalle il proprio lavoro e di svolgere un’attività completamente diversa.
Abbiamo deciso di esaudire il desiderio di almeno una persona: ecco perché, in collaborazione con Svizzera Turismo, abbiamo cercato un apprendista per uno stage di due settimane in un alpeggio.
Imparare un mestiere plurisecolare, allontanandosi dalla città e immergendosi nella magica atmosfera delle montagne svizzere. Questo sì che vuol dire cambiare aria!

Da cittadino a contadino alpigiano

Stefan, zurighese di 28 anni, si è imposto al termine di un articolato processo di selezione. Per due settimane metterà da parte lo smartphone per impugnare il forcone e lavorare tra mucchi di fieno anziché in un bar alla moda. Res, contadino alpigiano, e la sua famiglia non vedono l’ora di incontrare questo ragazzo di città e sanno esattamente come farlo divertire durante il suo breve soggiorno.

L’alpigiano stagista – introduzione

Prima che questa avventura abbia inizio, abbiamo incontrato i nostri due protagonisti, tanto diversi tra loro. Per conoscerli meglio, guardate il nostro filmato introduttivo.

L’alpigiano stagista – episodio 1

Stefan ha appena raggiunto la quieta vallata del Diemtigtal, dove già lo attende la sua prima sfida. Res veste il ragazzo di città con abiti montanari e lo mette subito al lavoro.

L’alpigiano stagisti – episodio 2

Sulle Alpi la sveglia è alle 5 del mattino. Stefan deve ancora abituarsi a questi orari e ai suoi nuovi amici animali.

L’alpigiano stagisti – episodio 3

Dal campo alla cantina del formaggio. Stefan si cimenta nella produzione di formaggio e si crede già un professionista. Res non è tuttavia davvero convinto delle capacità del suo stagista. L’armonia in alpeggio finirà improvvisamente?

L’alpigiano stagisti – episodio 4

Dopo due settimane di stage in alpeggio, Stefan e Res traggono le loro conclusioni. La vita in alpeggio può essere sì romantica, ma è soprattutto molto dura. Che cosa pensa Res della prestazione lavorativa di Stefan? E Stefan è contento di tornare a casa, nel suo ambiente urbano? 

8 fatti sulla vita in alpeggio in Svizzera


UAL

Visita a un tipico alpeggio

Vista sensazionale, natura e tranquillità a 1500 metri sul livello del mare: l’alto alpeggio della famiglia Murith sulle Alpi friburghesi offre ai visitatori un panorama idilliaco. Da cinque generazioni ogni estate qui si produce – in modo assolutamente tradizionale – il Gruyère d’Alpage AOP. Scoprite la vita in alpeggio dei Murith e il segreto del loro delizioso formaggio in una splendida cornice.


I più bei posti di lavoro in montagna

Affittare una baita alpina

Desiderate vivere la natura incontaminata, la tranquillità e i ritmi lenti delle montagne svizzere? Ora potete affittare oltre 200 baite alpine – che non vengono utilizzate come aziende di montagna – direttamente presso Svizzera Turismo. Gli alloggi disponibili variano da molto semplici a lussuosi. Hanno però tutti una cosa in comune: si dorme benissimo.

Prenotare vacanze alpine

Produrre formaggio delle Alpi assieme al malgaro Sälmi Töngi? Partecipare al workshop sul corno alpino del grande musicista e alpigiano Werner Erb? Oppure pernottare nel fienile di Jakob ed Erika? Trascorrete momenti unici sulle Alpi e prenotate direttamente qui le nuove offerte per il tempo libero di Svizzera Turismo.


Noi siamo #INNAMORATIdellaSVIZZERA. E voi?

Le più belle storie e immagini di #INNAMORATIdellaSVIZZERA – in collaborazione con Svizzera Turismo. Lasciatevi ispirare e condividete anche voi con noi i vostri momenti più belli con l’hashtag #INNAMORATIdellaSVIZZERA.