Alla ricerca di rendimenti sostenibili

Max Anderl e il suo team sono alla ricerca di società in grado di minimizzare il rischio ESG grazie alla solidità del management, per individuare i nomi realmente capaci di creare impatto.

01 apr 2020

Global Equity Concentrated Alpha Strategy è una delle principali strategie di UBS-AM basate su un rigoroso processo di valutazione del rischio, analisi ed engagement.

Parte integrante di questa strategia è una valutazione a tre cerchi, che associa fonti di informazione di natura fondamentale, quantitativa e qualitativa con l’obiettivo di limitare i ribassi attraverso la valutazione del rischio e migliorare le opportunità di rialzo attraverso l’engagement.

Il team Concentrated Alpha, che gestisce una gamma di strategie globali ed europee, fornisce una valutazione dei profili ESG delle società in cui investiamo. La valutazione ufficiale viene condotta con frequenza mensile e su base ad hoc.

Per ogni società contrassegnata da un flag a causa di elevati rischi ESG, il team riceve dal Sustainable Investment Research Team un’analisi più approfondita, comprensiva di una disamina delle azioni appropriate che il team può intraprendere. La valutazione considera se i rischi di sostenibilità emersi giustificano la ricerca di alternative nel portafoglio, oppure se la società, affrontando i rischi di sostenibilità individuati, può offrire potenziale.

Trigger

  • Impatto “hold and drive”
  • La società è stata contrassegnata come ad alto rischio a causa di un basso punteggio relativo al rischio ESG.

Descrizione della società

  • Società di software operante nel settore sanitario

Analisi

  • Il Sustainable Investing “SI” Research Team ha analizzato la società, rilevando che il basso rating ESG era dovuto principalmente alla mancanza di comunicazione delle informazioni materiali ESG.
  • Il team ha inoltre constatato la presenza di aree di miglioramento nella corporate governance, quali la remunerazione e la composizione del consiglio di amministrazione, nello specifico in termini di diversità di genere. Durante una call di engagement con la società, i referenti aziendali ci hanno rivelato che stavano apportando miglioramenti alla governance e potenziando la comunicazione, nonostante fossero quotati solo da alcuni anni. Questo impegno era ancora in atto e la società ci chiedeva consigli sulle best practice.

Decisione

  • Abbiamo constatato che attuare le best practice può richiedere tempo, valutando positivamente l’atteggiamento ricettivo della società verso il feedback degli investitori. Abbiamo deciso di mantenere la nostra posizione sul titolo a seguito del dialogo costruttivo con il management, con il quale abbiamo concordato di rimanere in contatto. Come attività di follow up, abbiamo fornito alla società anche un input relativo allo sviluppo del piano di remunerazione.

Impatto

  • La società ci ha contattato qualche mese dopo la nostra call di engagement per informarci dell’inserimento di una qualificata amministratrice donna nel consiglio di amministrazione, che in precedenza vedeva solo presenze maschili. Inoltre, dopo il miglioramento del punteggio ESG, la società non è più contrassegnata da flag indicanti un rischio elevato.

Descrizione della società

  • Istituto finanziario europeo

Trigger

  • Decisione di vendere
  • Sebbene la società non presentasse flag relative al punteggio per il rischio ESG, sono giunte alla nostra attenzione segnalazioni di riciclaggio di denaro.

Decisione di vendere

  • A fronte delle notizie di un coinvolgimento della società in attività di riciclaggio di denaro presso una delle sue filiali non residenziali, abbiamo monitorato attentamente gli sviluppi relativi al titolo.
  • In breve tempo abbiamo scoperto che il numero di transazioni sospette oggetto d’indagine era notevole, con conseguenti incertezze circa la potenziale entità delle sanzioni, i cambiamenti nel management, i costi di compliance e i requisiti patrimoniali imposti dai regolatori.
  • Gli esperti hanno rilevato che la banca aveva ignorato diverse flag rosse senza adottare alcuna misura correttiva.

Decisione

  • Il caso era in una fase relativamente iniziale e non era ancora stata avviata un’indagine ufficiale, il che ha reso difficile trarre delle conclusioni sui potenziali rischi per la società. Tuttavia abbiamo constatato che i rischi erano elevati, soprattutto se si considera il grado di scrutinio dei regolatori sugli istituti finanziari.
  • Inoltre, se quei rischi si rivelassero corretti il sostegno offerto dalle valutazioni sarebbe limitato, in quanto molti investitori con un focus ESG eviterebbero quel nome indipendentemente dal prezzo. Abbiamo deciso di vendere il titolo per limitare il ribasso delle nostre strategie.

Potrebbe interessarti anche

Scopri cosa offriamo

UBS Asset Management Italia

Disclaimer

Si prega di leggere i termini e le condizioni riportate di seguito, e confermare di averle lette, comprese e accettate cliccando sul bottone in basso.