UBS Nobel Perspectives: il mondo dopo il COVID-19

In questo webinar con il Professor Jean Tirole, abbiamo discusso delle implicazioni del COVID-19 su argomenti che includono la tecnologia, la globalizzazione e la sostenibilità.

02 ott 2020

Nell’ambito del progetto UBS Nobel Perspectives, siamo lieti di presentarvi una serie di webinar, grazie ai quali potrete porre le vostre domande, direttamente, a dei Premi Nobel per l’Economia.

UBS Nobel Perspectives affronta le questioni che definiscono la nostra realtà, andando dritto al punto, e offre la più grande biblioteca di contenuti delle interviste a Premi Nobel. 

Jean Tirole ha ricevuto il premio Nobel nel 2014 per la sua analisi sul funzionamento e la regolamentazione dei mercati. Le sue teorie e gli studi da lui condotti hanno cambiato il modo in cui la regolazione dei mercati si applica ai diversi settori in tutto il mondo e ampliato il concetto di concorrenza. Il Nobel per l’Economia è anche autore di best seller e insigne professore. Insieme a Massimiliano Castelli, Global Head of Strategy, Global Sovereign Markets in UBS Asset Management, nel corso di un webinar il 30 settembre, ha delineato le conseguenze della pandemia di COVID-19 su argomenti come tecnologia, globalizzazione e sostenibilità.

In un’epoca d’incertezza, è difficile capire cosa è vero e cosa non lo è. UBS Nobel Perspectives affronta le questioni che definiscono la nostra realtà, andando dritto al punto, e propone la più grande biblioteca di contenuti delle interviste a Premi Nobel. Per saperne di più entra a far parte della community per restare aggiornato sulle ultime notizie e gli eventi.

Il webinar in sintesi

  • Le crisi sanitarie si verificheranno sempre più spesso e dobbiamo essere più preparati ad affrontarle.
  • Per migliorare la sostenibilità del nostro mondo, dobbiamo investire a lungo termine e il settore finanziario può svolgere un ruolo importante nel facilitare questo processo.
  • Per monitorare le industrie monopolistiche globali, le autorità garanti della concorrenza devono coordinarsi a livello globale e indipendentemente dal potere politico.
  • Durante la pandemia si è sviluppata una tendenza alla deglobalizzazione.
  • La globalizzazione offre diversi vantaggi: i consumatori non sono prigionieri dei monopoli nazionali, la scelta è più ampia e i prezzi più bassi, ma le fasce deboli devono essere protette.

Il mondo nelle grinfie del COVID-19

I temi del secolo

Q&A del pubblico

Potrebbe interessarti anche

Vuoi saperne di più su UBS Nobel Perspectives?