Commento Flash L'escalation delle tensioni USA-Cina

Il commento flash sull'escalation delle tensioni tra USA e Cina da parte del team di Emerging Markets Equities

01 giu 2020

Le preoccupazioni degli investitori per il COVID-19 sono state offuscate dall'escalation delle tensioni USA-Cina che si stanno manifestando in diverse aree.

Abbiamo ribadito che le tensioni tra Stati Uniti e Cina probabilmente rimarranno a lungo e che attualmente non riguardano solo più il commercio ma anche la tecnologia, i capital markets e altre aree ancora.

Inoltre, è possibile aspettarsi che l'attuale governo degli Stati Uniti sia duro nei confronti della Cina in vista delle elezioni statunitensi di novembre.

Queste sono le nostre view sui problemi alla base dell’escalation delle tensioni.

Delisting di società cinesi

Tale tema è stato discusso alcune volte in precedenza e lo scorso anno anche l'Equitable Act è stato oggetto di dibattito.

Riteniamo che questo sia un rischio gestibile in quanto, anche se dovesse andare avanti, occorrerebbero alcuni anni per essere implementato e le aziende hanno il tempo di reagire.

  • Worst case scenario: Le società cinesi vengono cancellate dopo tre anni di non conformità. A quel punto, la maggior parte degli ADR (American Depositary Receipt) dovrebbe essere in grado di quotarsi ad Hong Kong.

    Hong Kong trarrebbe beneficio da un aumento dei flussi. Alibaba si è già quotata lo scorso anno ad Hong Kong, ed oltre agli ADR negli Stati Uniti altre società stanno preparando piani simili.

    Anche se questo potrebbe significare che un sottogruppo di investitori statunitensi potrebbe non essere più in grado di acquistare questi titoli, gli investitori provenienti dal sud della Cina avrebbero ora accesso a tali titoli attraverso i programmi di Stock Connect.
  • Best case scenario: si tratta più di una questione di sicurezza e disclosure nazionale e può essere raggiunto un accordo sulle procedure di audit tra la US Securities and Exchange Commission e la China Securities Regulatory Commission (CSRC).

Approvazione della Cina della legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong

Tale approvazione ha spinto il Dsipartimento di Stato americano a dichiarare di non considerare più Hong Kong autonoma rispetto alla Cina.

Riteniamo che Hong Kong rimarrà un importante centro finanziario per la Cina, forse ancora di più con le recenti notizie sul potenziale delisting delle società cinesi negli Stati Uniti.

Quindi continuiamo a vedere più aziende cinesi con ADR che esplorano possibili piani per quotarsi ad Hong Kong.

Anche i programmi Stock Connect sono una componente importante della liberalizzazione finanziaria della Cina e si dirigono verso l'accesso al capitale straniero, e non prevediamo che questi meccanismi di accesso al mercato vengano influenzati.

I rischi geopolitici sono una realtà costante da negli investimenti nei mercati emergenti.

Tuttavia, nel lungo periodo, la maggior parte degli eventi geopolitici ha dimostrato di non avere alcun impatto significativo e duraturo sui mercati oltre il breve termine.

Ciò non significa che ogni rischio sia nullo - e il conflitto commerciale e tecnologico tra Stati Uniti e Cina è certamente un importante fattore di rischio che dobbiamo monitorare.

Valutiamo costantemente la situazione per gestire i macro rischi nei nostri portafogli e apportare le modifiche necessarie.

Il nostro focus rimane sull'identificazione di società di qualità in grado di resistere a tempi duri e di superare nel lungo periodo il mercato e i rispettivi competitors.

Considerate le inefficienze e le opportunità presenti per generare alfa nei mercati emergenti e in Cina, riteniamo che tale approccio dovrebbe produrre forti rendimenti per gli investitori a lungo termine, come è successo in passato.


Potrebbe interessarti anche

Quali opportunità di investimento scegliere?

UBS Asset Management Italia

Disclaimer

Si prega di leggere i termini e le condizioni riportate di seguito, e confermare di averle lette, comprese e accettate cliccando sul bottone in basso.