Parrocchia di Raron Contributo al progetto di restauro della chiesa di San Romano

Parrocchia di Raron – Contributo al progetto di restauro della chiesa di San Romano

Dopo due inondazioni del Bietschbach nel XV secolo, la chiesa del villaggio «sulla Bienne» rimase talmente danneggiata che gli abitanti di Raron decisero di erigerla nuovamente sulla collina del paese, per proteggerla da alluvioni future. Tra il 1512 e il 1518 sorse così la nuova chiesa parrocchiale, sotto la direzione del noto costruttore Ulrich Ruffiner. A suo tempo, lo scrittore e poeta Rainer Maria Rilke ammirava la bellezza del luogo a tal punto da collocare qui la propria sepoltura nelle sue ultime volontà. Di particolare interesse sono i numerosi affreschi in parte riportati alla luce solo con l’ultimo intervento di restauro completo all’inizio degli anni Settanta. «Das jüngste Gericht» (Il giudizio universale) che con i suoi otto metri circa di altezza e dodici metri di larghezza troneggia sulla parete nord della navata, è tra i murali più imponenti della Svizzera. Dal 1966, la chiesa di San Romano è sotto la protezione della Confederazione.

Dopo circa 45 anni è tempo di un nuovo restauro. Dalle piastre in pietra naturale del tetto filtra acqua che ha già provocato danni alla muratura, all’intonaco e agli affreschi.

Il Consiglio di fondazione sostiene economicamente gli urgenti lavori di restauro con un contributo al progetto di 10 000 franchi.