Angelika Overath – Contributo al progetto Romanzo Literature

Angelika Overath – Promotion Grant Novel

"Ein Winter in Istanbul" (Inverno a Istanbul) è ambientato nella Istanbul di oggi e apre una finestra sulla Costantinopoli del XV secolo. Cla, insegnante di religione dell’Engadina conosce il maestro di vita greco-turco Baran, figlio di lavoratori provenienti dalla Germania. I due uomini instaurano subito un’amicizia. Baran mostra a Cla la sua Istanbul; Cla narra a Baran le storie di Cusano, che nell’inverno 1437/38 fu incaricato dal papa di accompagnare l’imperatore di Bisanzio e il patriarca della chiesa orientale in un viaggio navale da Costantinopoli a Venezia. I pensieri religiosi e filosofici del letterato si intrecciano con i fenomeni sociali e religiosi della Istanbul contemporanea.

Angelika Overath ha studiato germanistica, storia e italianistica a Tubinga e si è laureata nel 1986. Ha lavorato come reporter, critica letteraria, saggista, autrice di romanzi e docente di scrittura creativa, tra gli altri anche al MAZ, Scuola Svizzera di Giornalismo. Overath ha pubblicato vari libri con reportage, saggi e romanzi. Ha ottenuto diverse borse di studio e premi, tra i quali il premio Egon Erwin Kisch per il reportage letterario e il premio Ernst Willner. Con "Fliessendes Land" ha conquistato nel 2008 il primo premio di giornalismo indipendente nella categoria «Lavori non pubblicati e nuove forme di giornalismo» e il romanzo "Flughafenfische" le è valso una nomination al Premio svizzero del libro nel 2009. Il Consiglio di fondazione supporta Angelika Overath nel suo lavoro al romanzo con un contributo al progetto di 10 000 franchi.