Sebastian Stadler Artista visivo

Sebastian Stadler – Artista visivo

Nato a San Gallo nel 1988, Sebastian Stadler vive a Zurigo dove lavora come artista e fotografo indipendente. La sua ricerca artistica, portata avanti con i mezzi della fotografia e del video, è incentrata su questioni quali l’aspirazione della fotografia a rappresentare il reale, il valore dell’immagine nell’era del flusso digitale e i conseguenti cambiamenti nella nostra percezione. Questa riflessione solitamente nasce dall’osservazione dell’ambiente a lui circostante che cerca di guardare da una nuova prospettiva, perché la fotografia è per l’artista è «un tentativo di scuotere la consueta percezione del mondo». Dopo aver concluso i suoi studi all’Ecole cantonale d’art de Lausanne (2011), Stadler ha realizzato serie fotografiche, libri e lavori video che sono stati esposti in mostre collettive e personali, non da ultima l’esposizione al PhotoforumPasquart di Bienna (2015). L’artista insignito nel 2013 dello Swiss Art Award ha recentemente spostato la sua attenzione sui nuovi media. Nel lavoro «We see the whole picture» (2015), ad esempio, l’uso della sua macchina fotografica non è più centrale. Impiegando un software, l’artista raccoglie tonnellate di scatti dell’Agenzia dei trasporti finlandese che monitora con le webcam le strade isolate. La selezione e la ricontestualizzazione del materiale fotografico diventano parte del processo artistico: dal materiale digitale usato come prova per eventuali incidenti nascono dimensioni fatte di immagini che restituiscono ai latitanti una nuova presenza nel mondo reale. 

Con un contributo al progetto del valore di CHF 10 000, il Consiglio di fondazione riconosce l’importanza di una posizione artistica che si confronta con le implicazioni mediali, estetiche e culturali della produzione contemporanea di immagini.