PI Production Neuchâtel «Jazz: The only way of life» di Jacques Matthey

PI Production Neuchâtel – «Jazz: The only way of life» di Jacques Matthey

Il film documentario «Jazz: The only way of life» si avvicina a questo genere musicale attraverso la figura di uno dei suoi fautori meno conosciuti in assoluto: Nato a Tangeri, in Marocco, e stabilitosi da oltre 40 anni in Svizzera, Jacques Muyal ha prodotto mostri sacri del jazz come Randy Weston, Oscar Peterson e Dizzy Gillespie, col quale ha stretto un’intensa amicizia. Nonostante la collaborazione con musicisti di fama, Muyal, che ha lavorato negli anni ‘50 come annunciatore radiofonico e più tardi come ingegnere, non è mai stato sotto i riflettori. Ciononostante, sia stato un produttore di successo soprattutto negli anni ‘80 e il suo lavoro con Dizzy Gillespie (1917-1993) gli è addirittura valso un invito alla Casa Bianca. Con interviste, materiale d’archivio inedito ed estratti musicali, il film di Jacques Matthey (1979) esplora la storia dell’amicizia tra un geniale trombettista e un uomo che era «crazy about Jazz» (Jacques Matthey). Il regista non è solo un importante testimone della storia del jazz, ma in ruoli diversi ha contribuito a scriverla. Come un ex collaboratore del Montreux Jazz Festival e co-fondatore dell’Auvernier Jazz Festival, Jacques Matthey ha un legame col jazz. Dal 2005, ha curato come produttore e regista vari cortometraggi e documentari. Il suo primo film documentario «Afghan Memento» (2010) ha raggiunto i cinema e diversi canali televisivi.

Il Consiglio di fondazione sostiene con un contributo al progetto di CHF 20 000 un documentario che racconta la storia del jazz attraverso un’amicizia e promette incursioni sorprendenti nella vita di un grande musicista.