Julia Steiner Artista figurativa

Julia Steiner - Artista figurativa

Julia Steiner (classe 1982), residente a Basilea, è nota soprattutto per i suoi disegni di grande formato, in cui l’artista traccia pennellate nere di guazzo asciutto su carta o direttamente su parete. Raggiungendo anche diversi metri di lunghezza, i suoi dipinti aprono spazi, si fanno attraversare dalla forza della luce oppure si gettano nel buio più fitto, ondeggiano tra forme in continuo cambiamento oscillando tra costruzione e decostruzione. Con questi grandi formati, l’artista crea «spazi onirici che finiscono per sottrarsi a qualsiasi tentativo di determinazione», secondo le parole del critico Konrad Tobler. La dissoluzione dei limiti del dipinto e l’integrazione dell’osservatore sono motivi che Steiner sviluppa dal 2011 sempre più marcatamente in disegni che si espandono nello spazio circostante. In questo contesto sono nate non solo opere d’arte in costruzione o disegni spaziali provvisori, ma anche il lavoro «out of horizon», esposto per la prima volta nel 2012 al Kunstmuseum Thun. Quest’opera circolare, trasportabile e accessibile, è un quadro-spazio che si sviluppa nel corso degli anni e narra del «dissolversi della visione d’insieme», rappresentando tendenzialmente un «antipanorama» (Julia Steiner). Il valore della sua creatività artistica è testimoniato dal conferimento di borse di studio e premi (tra cui il Manor Kunstpreis e la borsa di residenza Landis & Gyr a Londra), così come da alcune mostre come «a tense turn» alla Galleria Urs Meile di Pechino (2010), «Kaleidoskop» al Centre Pasquart di Bienne (2011), oppure «listen to the move» presso la Haus der Kunst St. Josef di Soletta (2013).

Con un contributo pari a CHF 5000, il Consiglio di fondazione rende omaggio alla grande e versatile creatività di Julia Steiner, in un’ottica mediale, estetica e tematica.